Sant’Egidio alla Vibrata. Settimio Ferranti diffida la ASL di Teramo in merito alla mancata consegna di n. 1 concentratore e di n. 2 strollers ad alti flussi d’ossigeno

5 Gennaio 2014 13:550 commentiViews: 51

Settimio Ferranti

Via xxxxxxxxxx, 12

64010 Faraone di Sant’Egidio alla Vibrata (TE)

 

                                                                                                              Spett.le  ASL di Teramo

Raccomandata anticipata via fax al nr. 0861211213

                                                        E p.c. della Prefettura e del Prefetto di Teramo S. E. Valter Crudo

E p.c. Ministero dell’Interno, Ministro dell’Interno, Capo della Polizia, Questura, Questore e D.I.G.O.S. di Teramo

E p.c. Comando dei Carabinieri di Sant’Egidio alla Vibrata

E p. c. Sua Santità Papa Francesco e Sua Santità Papa Emerito Benedetto XVI

E p. c. Segretario di Stato Pontificio Vaticano S. E. Monsignor Pietro Parolin

E p. c. Prefetto della Casa Pontificia Monsignor Georg Ganswein

E p. c. Presidente della Repubblica Italiana S. E. Giorgio Napolitano

E p. c. Avv. Gianni Letta

E p. c. Presidente del Consiglio dei Ministri On. Enrico Letta

E p. c. Ministro della Salute On. Beatrice Lorenzin

E p. c. Istituto Superiore di Sanità

E p. c. Centro Nazionale Trapianti

E p. c. Vescovo di Padova, di Teramo, di San Benedetto del Tronto e di Don Tommaso Capriotti

E p. c. Min. e Sen. Gaetano Quagliariello, Min. On. Mario Mauro e On. Paolo Tancredi

E p. c. Presidente della regione Abruzzo e commissario ad acta per la salute Gianni Chiodi e Resp. di Segr. Avv. Enrico Mazzarelli 

E p. c. della stampa audio/audio-video/cartacea/web e restanti indirizzatari verranno edotti via fax o via mail

 

Oggetto : comunicazione di mancata consegna di n. 1 concentratore e di n. 2 strollers ad alti flussi d’ossigeno, e Diffida

 

All’attenzione del Direttore Generale Paolo Rolleri

 

Lo scrivente Ferranti Settimio, come sapete è affetto da pneumopatia infiltrativa diffusa con evoluzione fibrosante con conseguente insufficienza respiratoria, il cui fabbisogno attuale si aggira da 4 a 7 lt al minuto d’ossigeno, deve purtroppo costatare che, nonostante le continue e reiterate richieste d’intervento, a tutt’oggi il Vs. Ente non ha provveduto alla consegna del concentratore d’ossigeno elettrico portatile da 500 ml da 3 a 5 lt/min marca INOGEN modello ONE G3 (Codice: BOINOGENONEG3 della specializzata ditta di Genova la R.A.M. Apparecchi Medicali S.r.l.) che, come richiesto dagli Ospedali Riuniti di Ancona di concerto con l’Ospedale Civile di Padova, reparto Pneumologia, è l’unico compatibile con le esigenze terapeutiche, le cure previste, tra cui la fisiochinesiterapia respiratoria e motoria ed in caso di chiamata presso l’Ospedale di Padova con immediato trasferimento.

 

A tutt’oggi il Vs. Ente non ha ancora provveduto, nonostante trascorsi 30 giorni dalle varie richieste, a consegnare il concentratore elettrico d’ossigeno portatile (marca INOGEN modello ONE G3) e due strollers ad alti flussi d’ossigeno indispensabili per la degenza casalinga ed esterna, come sempre richiesto dai Presidi Ospedalieri sopra menzionati.

 

I Vs. Uffici e i Vs. addetti hanno consegnato degli apparecchi tutti mal funzionanti (nonostante siano stati revisionati) e come a me dichiarato anche dallo stesso addetto/tecnico dell’azienda, non utilizzabili, tanto da riportarne alcuni indietro.

 

Ora lo scrivente, non avendo ottenuto quanto da Voi promesso in merito alla consegna dell’apparecchio concentratore elettrico d’ossigeno portatile INOGEN ONE G3 e n. 2 strollers ad alti flussi d’ossigeno, dichiara di essere esposto ad eventuali infezioni e contrazioni di virus ai polmoni, fatto che pregiudicherebbe l’intera degenza di mesi presso gli Ospedali Riuniti di Ancona e Padova.

 

Da questo momento il Vs. Ente si assume totalmente responsabilità sulla salute dello scrivente, sia in sede Civile che Penale e, non ricevendo entro 10 giorni dalla presente né gli strollers ad alti flussi né il Concentratore Inogen G3, si vedrà costretto ad inoltrare all’Autorità Giudiziaria competente apposito Esposto-Denuncia finalizzata all’ottenimento dei suoi giusti diritti.

Si allegano alla presente missiva n. 4 fogli/copie dei certificati medici degli ospedali di Padova e di Ancona e modello concentratore.

 

Restando in attesa di urgente riscontro lo scrivente porge Distinti Ossequi.

 

 

Sant’Egidio alla Vibrata (TE), venerdì 3 gennaio 2014

In fede

    Settimio Ferranti

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi