Presentazione del libro “I VAMPIRI DELLA TRIGNINA – Fatti e misfatti dell’autovelox in Italia” di Antonio Turdò (Edizioni Tabula fati)

25 Gennaio 2014 17:560 commentiViews: 11

Sabato 25 gennaio 2014, con inizio alle ore 16,30 presso la saletta della Biblioteca Raffaele Mattioli di Vasto, I° piano, di fronte “Caffè de Parma”, presentazione del libro “I VAMPIRI DELLA TRIGNINA – Fatti e misfatti dell’autovelox in Italia” di Antonio Turdò (Edizioni Tabula fati).

http://www.edizionitabulafati.it/ivampiridellatrignina.htm

Insieme all’autore ci saranno gli interventi del Sindaco della Città del Vasto Luciano Lapenna, del giornalista Pino Cavuoti e dell’editore Marco Solfanelli.

Una occasione per dialogare sulla sicurezza stradale, sulla prevenzione e sulla legalità nell’uso degli strumenti elettronici di controllo e sullo stato manutentivo della viabilità territoriale.

Info:
Antonio Turdò
Associazione Comitato PROTRIGNINA Abruzzo e Molise
Via F. Parri, n. 8-66050 San Salvo (CH) Tel. 3331077384
comitatoprotrignina@virgilio.itfinancialturdo@virgilio.it
siti: www.italiaunita.cc ; www.vastesenews.it; www.antonioturdo.it

Antonio Turdò
I VAMPIRI DELLA TRIGNINA
Fatti e misfatti degli autovelox in Italia
[ISBN-978-88-7475-326-0]
Pagg. 112 – ? 10,00
http://www.edizionitabulafati.it/ivampiridellatrignina.htm

Il libro tratta degli strumenti di controllo elettronici della velocità sulle strade italiane e delle principali norme e disposizioni legislative in materia, come stabilite dal Codice della Strada. Presenta una panoramica a partire dagli Autovelox classici e primordiali e fino a “Vergilius”, l’ultimo ritrovato, un mix tra Autovelox e Tutor.
La parte riguardante le disposizioni di legge e gli obblighi relativi a taratura e omologazione è anche un’esposizione critica dell’uso che di tali dispositivi viene fatto.
Approfondendo le principali inchieste, da Sala Consilina a Riparbella, che certificano in misura maggiore l’abuso degli strumenti, si rilevano casi di diffusa illegittimità proprio da parte degli amministratori pubblici, non tanto interessati a questioni di sicurezza o prevenzione quanto a trasformarli in modalità di riscossione di “gabelle” a uso esclusivo delle esigenze degli Enti locali.
La parte riguardante la nascita e lo sviluppo del Comitato Pro-Trignina Abruzzo e Molise analizza tutti i principali fatti e accadimenti rilevati dall’associazione, i risvolti delle indagini che hanno portato al maxiprocesso degli Autovelox e che vede coinvolti i comuni di San Giovanni Lipioni, Dogliola, Fresagrandinaria, Lentella e Cupello.
Incontri e interventi Istituzionali sono qui riportati con precisione e onestà, non con l’intenzione di promuovere le istanze del movimento, quanto in favore della battaglia per la civiltà del diritto e della giustizia relativamente all’uso degli Autovelox sulla Fondo Valle Trigno.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi