Pescara. Performance GAZA matineé per gli studenti: il teatro per i diritti umani

14 Gennaio 2014 21:140 commentiViews: 14

 

 

mercoledi 15 e giovedi 16 gennaio 2014 – ore 11,00,  – Ex Matta – Via Gran Sasso – Pescara

 

 

Sta per calare il sipario sulla decima edizione del progetto culturale internazionale La Linea di Pace poiché  la performance GAZA è l’ultimo step del progetto La Linea di Pace, attività di educazione alla pace e diritti umani attraverso il linguaggi artistici rivolte agli studenti delle scuole superiori ed universitari delle Province di Pescara, Chieti e Teramo.

 

La performance GAZA è scandita dalla cronaca del diario di Vittorio Arrigoni dell’International Solidarity Movement che con pochi altri attivisti dell’ISM fu testimone oculare del massacro della popolazione palestinese di Gaza, tra il 27 dicembre 2008 e il 18 gennaio 2009, ad opera delle forze militari israeliane con l’operazione denominata “Piombo Fuso”. Le voci dei palestinesi uccisi prendono corpo dalle struggenti poesie di Ibrahim Nasrallah, la temperie emotiva della narrazione è annunciata dalla lirica “Gaza” del poeta Sami Al Qasim che epicamente canta la città di Gaza. L’environment si conclude con la poesia “SONNO la caduta Dei Vincitori – Hanno ucciso tutti – A Vittorio Arrigoni” scritta da Ibrahim Nasrallah a lui dedicata e alla sua testimonianza. Arrigoni è stato ucciso a Gaza il 15 aprile 2011.

 

GAZA, di e con Cam Lecce e Jörg Grünert, musiche originali di Luigi Morleo e Michelangelo del Conte. Traduzione italiana delle liriche a cura di Wasim Dahmash è una  produzione Deposito Dei Segni Onlus in collaborazione con ISM-Italia.

 

Il sipario cadrà su questa decima edizione della Linea di Pace il 05 febbraio 2014 quando la performance di Gaza sarà presentato presso l’IIS “Pascal-Comi”  di Teramo sempre in matinée per gli studenti.

 

Il progetto a cura dell’associazione Deposito Dei Segni Onlus è patrocinato da: Dipartimento di Lingue Letterature e Culture Moderne e  dal Dipartimento di Lettere, Arti e Scienze Sociali dell’Ud’A Chieti-Pescara; dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università degli Studi di Teramo, da Aiccre Abruzzo. Con il sostegno della Fondazione Pescarabruzzo e la Fondazione Carichieti.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi