Giulianova. VISITA DI COGEVO E FEDERPESCA AL COMANDANTE DEL PORTO DI GIULIANOVA SANDRO PEZZUTO

8 Gennaio 2014 20:550 commentiViews: 185

Si è tenuta oggi, presso l’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, una visita del Presidente del Cogevo Giovanni Di Mattia, unitamente al Rappresentante di Federpesca Walter Squeo, al Comandante del Porto di Giulianova Sandro Pezzuto, nel corso della quale, oltre ai cordiali saluti augurali di rito, si è approfittato per fare il punto della situazione circa lo stato di salute della pesca, con particolare riferimento alle unità vongolare costrette al fermo ancora per altri mesi, nonché alla situazione degli ormeggi in porto. Per  tale motivo, dopo un caffè di benvenuto, l’incontro si è spostato successivamente presso le banchine portuali dove stazionano in sicurezza tutte le unità da pesca in questione.

080120143292

Qui, si è potuto constatare la dislocazione dei vari pescherecci “a pacchetto”, discutendone i vari aspetti legati ad una eventuale diversa allocazione, e, soprattutto, si è potuto apprezzare lo sforzo e l’impegno dall’Autorità Marittima giuliese nel far osservare le norme sulla sicurezza della navigazione ed anche ambientale, che nel complesso garantiscono il normale e sicuro svolgimento delle attività marittime e portuali. Infatti, a nome dei ceto peschereccio, Di Mattia e Squeo hanno voluto complimentarsi per l’azione di deterrenza e di prevenzione messa in atto con l’emissione della nuova Ordinanza sul deposito degli attrezzi che ha permesso di razionalizzare ed ottimizzare gli esigui spazi portuali, consentendo così di preservare gli interessi lavorativi del personale marittimo e liberando nel contempo la zona solitamente dedicata al passeggio ed al libero transito turistico.

L’enorme sensibilità ambientale che è alla base dell’operato della Guardia Costiera, viene testimoniato dal parere favorevole espresso al Progetto “eco a mare” oramai in fase di implementazione, che, sfruttando dei fondi comunitari, vedrà la realizzazione di un’isola ecologica presso il Porto di Giulianova per la raccolta di rifiuti rinvenuti dalle “turbosoffianti”, e non solo, durante le normali battute di pesca.

In definitiva, l’iniziativa odierna va a consolidare gli ottimi rapporti già esistenti a livello istituzionale tra l’Autorità Marittima di Giulianova ed il ceto peschereccio locale, nell’ottica di una fattiva collaborazione e di un’amministrazione partecipata delle scelte e delle azioni da intraprendere, nel rispetto dei rispettivi ruoli, per meglio consentirne una facile applicazione e recepimento.

 

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi