Chieti. Sindaco Di Primio – Nota – Festa della Polizia Municipale di Chieti

20 gennaio 2014 23:350 commentiViews: 11

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina, alla presenza di numerose autorità civili e militari – Prefetto di Chieti, Fulvio Rocco de Marinis; Comandante Regionale dell’Esercito dell’Abruzzo, Gen. Rino De Vito; Comandante Provinciale dei Carabinieri, Col. Salvatore Ronzo; Vice Comandante Centro Nazionale Amministrativo di Chieti, Col. Marcello Scocchera; Comandate Provinciale della Guardia di Finanza, Col. Domenico Pellecchia;  Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, Ing. Vincenzo Palano; Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, dr. Livia Mattei, Capo di Gabinetto della Questura di Chieti, Fiorindo Di Lorenzo; Presidente della Provincia di Chieti, Enrico Di Giuseppantonio; Comando di Polizia Municipale dei Comuni di San Salvo, Tollo, Miglianico, Scafa, Poggiofiorito – in occasione della ricorrenza della festa di San Sebastiano, patrono del Corpo della Polizia Municipale, dopo aver partecipato alla celebrazione religiosa presso la Cripta della Cattedrale di S. Giustino, officiata da S. E. Bruno Forte, Arcivescovo di Chieti-Vasto, ha consegnato, presso la sede del Consiglio Comunale, con l’Assessore alla Polizia Locale, Antonio Viola, gli encomi al merito agli agenti del Comando di Chieti, coordinati dalla Comandante Donatella Di Giovanni, che si sono distinti nella migliore operazione “Premio ANCI – Sicurezza Urbana 2013” .

 

Il Sindaco, nel ringraziare le autorità che hanno presenziato alla cerimonia, e nel tratteggiare, in particolare, l’importanza dei progetti “Drugs F.R.E.E.” (volto a contrastare il fenomeno degli incidenti stradali dovuti all’utilizzo di droga e alcol) e “Io Compro Vero” (nell’ambito della lotta alla contraffazione dei marchi) che la Polizia Locale di Chieti sta portando avanti con risultati soddisfacenti, ha poi commentato «la figura dell’agente di Polizia Municipale è un po’ simile a quella dell’ amministratore, ogni giorno, attraverso la divisa che indossa, è ben riconoscibile dai cittadini, per cui l’operato che compie è sottoposto al giudizio di tutti. Ogni agente dovrebbe essere interprete della grande necessità di collaborare per il territorio e quest’oggi, attraverso la consegna degli encomi al merito, desidero ringraziare quanti si sono fatti portavoce di questo sentimento, impegnandosi nell’attività di polizia giudiziaria che ha portato alla scoperta, alcuni mesi fa, nella zona industriale di Chieti, di un opificio in precarie condizioni igienico-sanitarie, in cui numerosi lavoratori in nero, di etnia asiatica, oltre a produrre merce contraffatta di noti capi di abbigliamento si serviva dello stesso come luogo di fortuna abitativo.

 

Una operazione apprezzata anche dal Ministero dell’Interno e, che, con grande orgoglio, ci ha fregiati, lo scorso ottobre, a Firenze, del “Premio Nazionale ANCI – Sicurezza Urbana 2013”».

 

 

 

Gli agenti a cui sono stati consegnati gli economi sono: Tenente Colonnello Donatella Di Giovanni, Maresciallo maggiore Mario Ricciuti, Maresciallo capo Fausto Costa, Maresciallo capo Alberto Cirotti, Maresciallo capo Moreno Di Labio, Appuntato Antonio Carozza, Appuntato Graziano Marinelli, Agente scelto Manuela Diodato, Agente scelto Maria Sanna, Agente Michele Perta, Agente Massimiliano Giancaterino.

 

Al termine della cerimonia, la Comandate Di Giovanni ha poi comunicato alcuni dati relativi all’attività 2013 che hanno visto: l’elevazione di circa 11.296 infrazioni; la rilevazione di 190 incidenti stradali; la decurtazione di 1773 punti dalle patenti automobilistiche con comunicazione al Dipartimento Trasporti Territoriali; il controllo di quasi 3000 veicoli; la rimozione forzata di 335 mezzi; lezioni di educazione stradale in cinque scuole primarie e trentatre scuole superiori; 73 informative di reato; 392 controlli (di cui 33 verbali e 10 sequestri) nell’ambito dell’attività di polizia commerciale; 137 sopralluoghi con 56 sanzioni (dato quintuplicato rispetto al 2009) del Nucleo Anti Randagismo; 2495 verifiche per le variazioni anagrafiche; 25 verbali nell’ambito del settore dell’artigianato; 123 sopralluoghi nell’ambito dell’attività di polizia edilizia con verifiche di ordinanze e di reato; oltre 300 controlli nei mercati settimanali; 21.000 controlli verso gli operatori dei pubblici mercati; 182 controlli in materia di polizia sanitaria ambientale (con 40 verbali); 31 accertamenti per gli alloggi comunali; controlli sulle pubbliche affissioni, Tso, denunce per guida sotto sostante alcoliche e sequestri amministrativi e penali.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi