Violenza di genere. A Giulianova si parlerà di come curare gli “uomini maltrattanti”

6 dicembre 2013 22:080 commentiViews: 10
Violenza di genere.  A Giulianova si parlerà di come curare gli “uomini maltrattanti”
La violenza sulle donne è un problema di uomini.  Uomini che vanno anche curati.  Se ne parlerà a Giulianova grazie ad una iniziativa della Consigliera di parità,  Anna Pompili e  dall’assessore alle Pari opportunità del Comune, Nausicaa Cameli.
Il 10 dicembre, dalle 10 alle 13, nella sala Buozzi del Municipio, è in programma un incontro di orientamento e sensibilizzazione rivolto agli operatori – assistenti sociali, psicologi, avvocati che si occupano di violenza di genere –  e alle associazioni e alle istituzioni che lavorano per il sostegno e l’accoglienza delle vittime.
”Sensibilizzazione, orientamento e formazione sulla presa in carico degli  autori di violenza nelle relazioni di intimità” questo il tema del seminario che sarà curato da Alessandra Pauncz, fondatrice del Centro di Ascolto per Uomini Maltrattanti di Firenze, il primo a nascere in Italia.
Al corso che è  gratuito ci si potrà iscrivere scrivendo all’indirizzo di posta elettronica r.benguardato@provincia.teramo.it.
“C’ è anche un approccio terapeutico per gli uomini che usano violenza e maltrattano ed è un pezzo, non secondario, delle politiche di contrasto alla violenza – afferma Anna Pompili – quello di Firenze è stato il primo centro in Italia ad aprire ma ora, anche il  Ministero degli Interni,   sta lavorando a progetti di centri specificatamente dedicati a uomini maltrattanti.  Si tratta di un  percorso parallelo e complementare alle azioni a tutela delle vittime di violenza per rafforzare gli strumenti di prevenzione”.
Per le assistenti sociali e gli avvocati che partecipano al Corso i rispettivi Ordini riconosceranno 3 ore di credito formativo.
Teramo 6 dicembre 2013

Violenza di genere.  A Giulianova si parlerà di come curare gli “uomini maltrattanti”  La violenza sulle donne è un problema di uomini.  Uomini che vanno anche curati.  Se ne parlerà a Giulianova grazie ad una iniziativa della Consigliera di parità,  Anna Pompili e  dall’assessore alle Pari opportunità del Comune, Nausicaa Cameli. Il 10 dicembre, dalle 10 alle 13, nella sala Buozzi del Municipio, è in programma un incontro di orientamento e sensibilizzazione rivolto agli operatori – assistenti sociali, psicologi, avvocati che si occupano di violenza di genere –  e alle associazioni e alle istituzioni che lavorano per il sostegno e l’accoglienza delle vittime. ”Sensibilizzazione, orientamento e formazione sulla presa in carico degli  autori di violenza nelle relazioni di intimità” questo il tema del seminario che sarà curato da Alessandra Pauncz, fondatrice del Centro di Ascolto per Uomini Maltrattanti di Firenze, il primo a nascere in Italia.  Al corso che è  gratuito ci si potrà iscrivere scrivendo all’indirizzo di posta elettronica r.benguardato@provincia.teramo.it. “C’ è anche un approccio terapeutico per gli uomini che usano violenza e maltrattano ed è un pezzo, non secondario, delle politiche di contrasto alla violenza – afferma Anna Pompili – quello di Firenze è stato il primo centro in Italia ad aprire ma ora, anche il  Ministero degli Interni,   sta lavorando a progetti di centri specificatamente dedicati a uomini maltrattanti.  Si tratta di un  percorso parallelo e complementare alle azioni a tutela delle vittime di violenza per rafforzare gli strumenti di prevenzione”.  Per le assistenti sociali e gli avvocati che partecipano al Corso i rispettivi Ordini riconosceranno 3 ore di credito formativo. Teramo 6 dicembre 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi