“ Celebrato a Bolzano il Natale degli Abruzzesi del Trentino Alto Adige con la porchetta elogiata e codificata da Margherita d’Austria“

11 Dicembre 2013 00:380 commentiViews: 17

“ Celebrato a Bolzano il Natale degli Abruzzesi del Trentino Alto Adige

con la porchetta elogiata e codificata da Margherita d’Austria“

La Libera Associazione degli Abruzzesi del Trentino Alto Adige, presieduta da Sergio Paolo Sciullo della Rocca, ha celebrato a Bolzano il Natale Abruzzese, alla presenza del Dott. Sandro Repetto delegato dal Comune di Bolzano presso la Chiesa della Visitazione dove nella preghiera sono stati ricordati i minatori abruzzesi deceduti nelle miniere di Monteve. La Santa Messa è stata officiata da Don Daniele Ambrosini e allietata dalle voci del Coro Laurino di Bolzano diretto da Werner Redolfi, alla presenza di oltre duecento abruzzesi e familiari provenienti dalle località di Trento, Riva del Garda, Borgo Valsugana, Merano e Vipiteno. Al termine della celebrazione, il presidente Sciullo della Rocca, ha formulato gli auguri ai convenuti, ritenendosi soddisfatto della compattezza dei soci che rende testimonianza in ambito regionale di laboriosità e di ottima convivenza con le realtà culturali locali. L’incontro è proseguito poi nei locali del sodalizio con un Vin d’Honneur augurale organizzato con abile maestria dai soci Mario Timperio Maria Di Francesco, Eustachio e Franco Carfagnini, Antonietta Nannarone, Vittorio Ambrosini, Salvino D’Aurelio, Antonietta Lavillotti e Liliana Mannella, coordinati dallo chef Mirco Ambrosini. Molto apprezzati sono risultati il vino Montepulciano della terra di Aligi, il formaggio pecorino di Lucoli e la porchetta di Sant’Eufemia a Maiella preparata nel pieno rispetto delle antiche tradizioni che vedono la ricetta abruzzese di cottura codificata persino in vecchi statuti comunali del 1575, rinnovati poi per opera di Margherita d’Austria, che contenevano numerose indicazioni sull’uso, la vendita e la cottura della porchetta, da sempre considerata la migliore in ambito italiano come anche da recente affermazione nel concorso gastronomico di Venezia.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi