Abruzzo e Marche si incontrano, il 19 dicembre, per confrontarsi su viabilità, rilancio dell’economia montana e sviluppo turistico

18 dicembre 2013 01:320 commentiViews: 15

“LA MONTAGNA CHE GUARDA AL FUTURO”

Giovedì 19 dicembre, presso Hotel Remigio I, in località Monte Piselli di San Giacomo, a partire dalle ore 15:00 si terrà un incontro-dibattito dal titolo “LA MONTAGNA CHE GUARDA AL FUTURO” – Abruzzo e Marche si incontrano per parlare di viabilità, di rilancio dell’economia montana e programmare strategie comuni per lo sviluppo turistico del comprensorio. Durante il pomeriggio si parlerà di temi centrali per tutti i cittadini abruzzesi e marchigiani che risiedono nel territorio al confine tra le due regioni quali viabilità, dissesto idro-geologico e sviluppo del turismo nella zona, con particolare attenzione al rilancio della locale stazione sciistica di Monte Piselli.

 

L’incontro, organizzato dal Consorzio Turistico Comprensorio dei Monti Gemelli (CO.TU.GE.), in collaborazione con il Comune di Valle Castellana, con il BIM Vomano Tordino ed il BIM Tronto Ascoli Piceno, vedrà la presenza di diversi ospiti ed esponenti politici di spicco delle due regioni. Infatti, dopo il saluto del Presidente del CO.TU.GE., Camillo D’Angelo, dei sindaci di Valle Castellana, Vincenzo Esposito, e di Civitella del Tronto, Cristina Di Pietro, e dei presidenti dei BIM, Franco Iachetti, per il Vomano Tordino, e Luigi Contisciani, per il Tronto Ascoli Piceno, saranno diversi gli amministratori ed i relatori chiamati a intervenire.

 

Tra questi i Governatori delle due regioni, Gian Mario Spacca per le Marche, e Gianni Chiodi per l’Abruzzo; il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giovanni Legnini; i deputati Paolo Tancredi, Tommaso Ginoble e Luciano Agostini; gli assessori abruzzesi Mauro Di Dalmazio, Giandonato Morra e Paolo Gatti; il Vice Presidente della Regione Marche, Antonio Canzian, l’assessore Luigi Viventi ed il consigliere Valeriano Camela della Regione Marche; i consiglieri regionali abruzzesi Claudio Ruffini e Giuseppe Di Luca; i presidenti delle due provincie, Piero Celani per Ascoli Piceno e Valter Catarra per Teramo; il primo cittadino di Ascoli Piceno, Guido Castelli.

 

La montagna che guarda al futuro” è il titolo scelto per una serie di incontri ed appuntamenti che stiamo organizzando per parlare di tematiche centrali per il rilancio dell’economia montana quali viabilità, infrastrutture, turismo e fiscalità vantaggiosa” conferma il presidente del Consorzio Turistico Comprensorio dei Monti Gemelli, Camillo D’Angelo. “Dopo l’ottimo riscontro di presenze e di consensi registrato dal primo appuntamento, che si è svolto lo scorso 9 agosto presso la piazza del Ceppo, abbiamo scelto questa volta di incontrarci a San Giacomo, nella splendida località sciistica del Monte Piselli, un luogo incantevole della provincia di Teramo che ha il pregio, tra l’altro, di trovarsi a pochi chilometri dalle vicine Marche: quale occasione migliore quindi per mettere finalmente, tutti attorno ad un tavolo, i rappresentanti delle due provincie e delle due regioni  per parlare di montagna e del suo futuro?”.

 

Ovviamente non si potrà non parlare anche delle ultime vicende di cronaca e del maltempo che ha gravemente colpito il territorio a cavallo tra Abruzzo e Marche, del grave dissesto idro-geologico, delle numerose frane e dei crolli che rendono difficile la viabilità tra le provincie di Ascoli Piceno e Teramo, tutte problematiche che rischiano di creare enormi disagi e pesanti danni alla stagione turistica invernale che si appresta a partire tra mille incognite e tanti dubbi.

 

Il nostro augurio è che questo incontro possa diventare l’occasione per gettare le basi per un proficuo e futuro rapporto tra i vertici politici ed istituzionali delle due provincie e delle due regioni” sottolinea il sindaco di Valle Castellana, Vincenzo Esposito. “L’obiettivo è di creare delle sinergie tra le varie strutture presenti sul territorio, puntando da un lato alla crescita, dall’altro alla massimizzazione delle risorse presenti, così che, anche dinanzi a nuove e future problematiche, si riesca ad affrontarle ed a risolverle tutti assieme, per il bene del territorio e dei suoi abitanti”.

 

L’appuntamento vedrà ovviamente anche la presenza di albergatori, imprenditori, rappresentanti delle Pro-Loco e delle Associazioni presenti sul territorio, oltre a tutti i portatori d’interesse che vorranno intervenire. Anche per loro sarà l’occasione di far sentire la propria voce dinanzi ad un parterre tanto importante e segnalare così problemi, criticità, necessità ed idee per il futuro.

 

Grazie a questa iniziativa – evidenzia il presidente del Consorzio B.I.M. di Teramo, Franco Iachetti – il tema della montagna viene messo al centro della riflessione politica, al di là degli schieramenti. L’auspicio è che da questo incontro possa scaturire una visione pienamente condivisa di rilancio del territorio”.

 

 

Teramo 17 dicembre 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi