Roseto. So cosa mangio: il caso dell’olio di oliva extravergine (EVO)

22 Novembre 2013 01:360 commentiViews: 8

So cosa mangio: il caso dell’olio di oliva extravergine (EVO)

Aspetti qualitativi del principe dei condimenti

Roseto (TE). Da sempre, l’ulivo è simbolo di longevità, di saggezza e di tradizione. Il miglior prodotto dei suoi frutti, l’olio extravergine di oliva, è un concentrato ineguagliabile di sostanze benefiche per la nostra salute. Per l’uso che ne facciamo e per la sua importanza, crediamo che questo straordinario prodotto si conosca ancora poco e non beneficia degli approfondimenti che sono dovuti. Contribuire a diffondere i dati essenziali dell’olio EVO per incrementarne l’uso consapevole, non solo come prodotto autoctono, ma, soprattutto come “ambasciatore” di tutte le peculiarità sensoriali e salutistico-nutrizionali che lo caratterizzano, è la ragione di questo incontro tecnico. Il convegno è rivolto, principalmente, ai consumatori, ai cuochi quali naturali trasmettitori di sane modalità d’uso del prodotto, all’alimentazione dei bambini a tutela delle future generazioni. Il tutto per far conoscere, sempre più e meglio, le caratteristiche organolettiche e nutrizionali dei diversi tipi di olio EVO di cui, per fortuna, è ricco il nostro Territorio. I lavori prevedono oltre alle relazioni di esperti conoscitori del settore e alla degustazione tecnica di diversi oli EVO, anche la degustazione comparativa di diversi oli EVO abbinati ad alcuni cibi (contributo spese di 5 € per chi vuole usufruirne). Lo Chef Istruttore Ugo Mura ed il Docente Leonardo Seghetti, al mattino, incontreranno gli studenti del corso “Turismo” dell’Istituto “Moretti” di Roseto e attraverso il racconto delle proprie esperienze professionali “Global”, spiegheranno le grandi possibilità esistenti nel comparto turistico ricettivo/commerciale, coniugando il sapere con il saper fare per giovani adeguatamente formati. Oggi come non mai per rilanciare il Nostro comparto Turistico, occorre comunicare che, oltre ai monumenti, ai paesaggi mozzafiato e alla cultura, la buona tavola e la nostra cultura materiale fatta di tradizioni, usanze e riti, sono un patrimonio unico e irripetibile.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi