PINETO, SCELTA CIVICA E L’ASSOCIAZIONE PROVOMANO CHIEDONO INTERVENTI URGENTI E DEFINITIVI DI MESSA IN SICUREZZA DEL FIUME VOMANO

20 Novembre 2013 00:280 commentiViews: 6

Pineto, 18 novembre 2013 – Il coordinamento di Pineto di Scelta Civica e l’associazione locale “Provomano” chiedono interventi seri e immediati alle istituzioni per mettere in sicurezza il territorio ed evitare nuovi allagamenti nella zona di Scerne di Pineto. “Ormai anche in occasione di eventi meteorici di media entità o comunque intensi, ma di breve durata, Scerne di Pineto è regolarmente invasa da acqua, fango e detriti e i residenti in preda alle derivanti preoccupazioni” spiega il coordinamento di Scelta Civica Pineto “i cittadini di Scerne sono esausti. Da tempo la Regione, la Provincia, il Comune e tutti gli enti interessati avrebbero dovuto provvedere a realizzare nuove opere per il convogliamento, la regimentazione delle acque e la messa in sicurezza di tutta la zona. Purtroppo poco o nulla si è visto. Ma ciò che in questo momento desta maggiori preoccupazioni sono le condizioni di estrema gravità del fiume e della foce”.

La reazione delle associazioni arriva proprio all’indomani dei lavori eseguiti per il consolidamento degli argini del fiume Vomano che avrebbero dovuto garantire la messa in sicurezza di tutta l’area, “ma che in realtà hanno ceduto all’enorme quantità d’acqua versatasi nel fiume anche in seguito al rilascio dalle dighe costruite a monte”.

“A tutela di tutta la città e alla luce degli ultimi avvenimenti, noi di Scelta Civica, considerate le gravi e ben note criticità, chiediamo a tutta la Politica che non si continui a usare questo territorio solo come bacino per la raccolta di consensi elettorali per poi svanire il giorno successivo alle elezioni ma di adoperarsi affinché diventi prioritaria la messa in sicurezza del fiume e dell’intero territorio e dei cittadini di Scerneprosegue la nota che raccoglie anche la preoccupazione dell’associazione locale Provomano.

“C’è stato un eccessivo ritardo con cui gli stessi lavori sono iniziati e ciò comporterà la minaccia incombente dell’esondazione del Vomano nei territori di Scerne” spiega l’associazione Provomano “ciò, a nostro giudizio, comporterà conseguenti danni ingenti per tutto il territorio e i suoi abitanti. Quanto sopra, purtroppo, è il risultato del mancato ascolto, sia dei responsabili politici sia dei vari enti interessati ai nostri incessanti appelli ripetuti sin dal 1998 e da decenni d’incuria e di assenza di ordinaria e straordinaria manutenzione che ha modificato drasticamente la linea del fiume impedendo, oggi come allora, il naturale deflusso dell’acqua. La popolazione è stanca di subire continui e ingenti danni materiali e psicologici. È ora che tutta la politica, a tutti i livelli, si interroghi e dia delle risposte per garantire una necessaria sistemazione idraulica”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi