Pescara. Riparazione danni, le imprese: lobby assicurativa scatenata

26 Novembre 2013 08:050 commentiViews: 10

Riparazione danni, le imprese: lobby assicurativa scatenata

Nel pomeriggio incontro con i parlamentari: “condizionata la libertà di cittadini e imprese”

PESCARA – Il rapporto tra le compagnie di assicurazioni e le carrozzerie, in materia di riparazione dei danni dei veicoli incidentati, è il tema dell’incontro con i parlamentari abruzzesi in programma nel pomeriggio di oggi, lunedì 25 novembre, alle ore 16, nella sede della Cna regionale, in via Cetteo Ciglia 8 a Pescara. Il confronto, organizzato congiuntamente dalle quattro principali sigle dell’artigianato (Casartigiani, Claai, Cna e Confartigianato) intende denunciare – come si legge nella lettera d’invito indirizzata a deputati e senatori della nostra regione – «il tentativo operato da alcuni parlamentari di tornare a favorire la potentissima lobby delle compagnie assicuratrici, rendendo inutilizzabile, in ambito RC auto, la cessione del credito. E trasformando il risarcimento in forma specifica, da facoltà in obbligo di legge». Ai parlamentari abruzzesi Casartigiani, Claai, Cna e Confartigianato ricordano come «da anni le compagnie di assicurazione cerchino di condizionare fortemente la libertà di impresa degli autoriparatori indipendenti; e da anni la nostre associazioni contrastano queste posizioni che impedirebbero ai cittadini e ai consumatori di poter scegliere liberamente  l’azienda a cui rivolgersi per la riparazione dei danni subiti dalle loro vetture».

25/11/2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi