Morro D’Oro. La Bruni Vomano si conferma nel Gotha dell’atletica italiana

2 Ottobre 2013 00:410 commentiViews: 7
La Bruni Vomano si conferma nel Gotha dell’atletica italiana
La squadra abruzzese, con una formazione di emergenza evita la retrocessione e conferma la permanenza nella massima anche per il 2014
Nella finale A Oro scudetto dei Societari, riservata alle migliori 12 squadre civili maschili e femminili dell’atletica italiana, che si è disputata nel fine settimana a Rieti, la Bruni Atletica Vomano di Morro D’oro, si è classificata al sesto posto nella classifica maschile preceduta, nell’ordine, da Atletica Studentesca Rieti, Riccardi Milano, Enterprise Sport & Service Benevento, Atletica Futura Roma e Atletica Firenze Marathon. L’assenza di alcuni atleti di punta, in primis il campione europeo indoor di triplo Daniele Greco e le precarie condizioni di molti di loro, tra questi Giuseppe Gibilisco, tre nulli nel salto con l’asta, non hanno permesso alla Bruni Atletica Vomano di competere per il titolo, come avvenuto negli ultimi tre anni: l’unica consolazione è stata quella di aver evitato la retrocessione nella Finale argento 2014, con una formazione di emergenza, composta da diversi abruzzesi. Buone le prove dei teatini Riccardo Macchia quarto classificato nei 10 km di marcia con il tempo di 45’13″83 e dello Junior Federico Gasbarri, ottavo negli 800 metri con il tempo 1’53”16, una prestazione vicina al suo primato personale di 1’53”07. Sorprendente, il sesto posto dell’ aquilano Daniel Panza nei mt 100 con il tempo di 10.95, che ha gareggiato con uno stiramento al quadricipite femorale. Le altre prestazioni positive vengono dai lanci, con i secondi posti del martellista Lorenzo Povegliano, con la misura di 65,37, che corrisponde al nuovo primato Regionale assoluto della specialità e di un ritrovato Gianluca Tamberi nel giavellotto, con 70,68. La vittoria individuale è dell’unico straniero della formazione abruzzese, il marocchino Brahim Taleb sui 3000 siepi, con 8’46”68. Nei 400 ostacoli, quarto posto per il primatista italiano stagionale Leonardo Capotosti con il tempo 52”83, nel salto in alto quinto posto di Gianmarco Tamberi con la misura di mt 2,09, reduce da un lungo infortunio, ma in pedana a Rieti per riconoscenza nei confronti della Bruni atletica Vomano. Altri buoni risultati: staffetta 4 x 100: 6^ Bruni Vomano (Zazzera, Mensah, Magi, Gaetani) 42”04. Triplo: 6° Flavio Ferella 14,63. Peso: 5° Paolo Capponi 15,67. Disco: 5° Nazzareno Di Marco 52,39.

La Bruni Vomano si conferma nel Gotha dell’atletica italiana La squadra abruzzese, con una formazione di emergenza evita la retrocessione e conferma la permanenza nella massima anche per il 2014
Nella finale A Oro scudetto dei Societari, riservata alle migliori 12 squadre civili maschili e femminili dell’atletica italiana, che si è disputata nel fine settimana a Rieti, la Bruni Atletica Vomano di Morro D’oro, si è classificata al sesto posto nella classifica maschile preceduta, nell’ordine, da Atletica Studentesca Rieti, Riccardi Milano, Enterprise Sport & Service Benevento, Atletica Futura Roma e Atletica Firenze Marathon. L’assenza di alcuni atleti di punta, in primis il campione europeo indoor di triplo Daniele Greco e le precarie condizioni di molti di loro, tra questi Giuseppe Gibilisco, tre nulli nel salto con l’asta, non hanno permesso alla Bruni Atletica Vomano di competere per il titolo, come avvenuto negli ultimi tre anni: l’unica consolazione è stata quella di aver evitato la retrocessione nella Finale argento 2014, con una formazione di emergenza, composta da diversi abruzzesi. Buone le prove dei teatini Riccardo Macchia quarto classificato nei 10 km di marcia con il tempo di 45’13″83 e dello Junior Federico Gasbarri, ottavo negli 800 metri con il tempo 1’53”16, una prestazione vicina al suo primato personale di 1’53”07. Sorprendente, il sesto posto dell’ aquilano Daniel Panza nei mt 100 con il tempo di 10.95, che ha gareggiato con uno stiramento al quadricipite femorale. Le altre prestazioni positive vengono dai lanci, con i secondi posti del martellista Lorenzo Povegliano, con la misura di 65,37, che corrisponde al nuovo primato Regionale assoluto della specialità e di un ritrovato Gianluca Tamberi nel giavellotto, con 70,68. La vittoria individuale è dell’unico straniero della formazione abruzzese, il marocchino Brahim Taleb sui 3000 siepi, con 8’46”68. Nei 400 ostacoli, quarto posto per il primatista italiano stagionale Leonardo Capotosti con il tempo 52”83, nel salto in alto quinto posto di Gianmarco Tamberi con la misura di mt 2,09, reduce da un lungo infortunio, ma in pedana a Rieti per riconoscenza nei confronti della Bruni atletica Vomano. Altri buoni risultati: staffetta 4 x 100: 6^ Bruni Vomano (Zazzera, Mensah, Magi, Gaetani) 42”04. Triplo: 6° Flavio Ferella 14,63. Peso: 5° Paolo Capponi 15,67. Disco: 5° Nazzareno Di Marco 52,39.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi