Conferenza stampa di presentazione del progetto PIAR- ACCESS

25 ottobre 2013 01:030 commentiViews: 15

Conferenza stampa di presentazione del progetto PIAR- ACCESS

lunedì 28 ottobre 2013

ore 11,30 Comune di Schio (Vi)


Interverranno:

dott. Luigi Dalla ViaSindaco del Comune di Schio e responsabile dell’IPA Alto Vicentino

dott. Matteo MacilottiSindaco del Comune di Chiampo e capofila del progetto e responsabile dell’IPA

Ovest Vicentino

dott.ssa Daniela Raderassessore ad energia, ambiente e sviluppo economico del Comune di Schio

dott.ssa Alice FurlanSocietà Ideazione r.s.l.

dott. Massimo PomilioAmministratore delegato dell’agenzia di comunicazione Pomilio Blumm


Lo spirito di un territorio racchiuso ne “Le Valli del Vino e del Racconto. Terre da gustare“.

Il progetto PIAR- ACCESS coinvolge 16 comuni dell’Ovest e dell’Alto Vicentino: Chiampo, Arzignano, Castelgomberto,

Cornedo Vicentino, Gambellara, Isola Vicentina, Malo, Montebello Vicentino, Montecchio Maggiore,

Montorso Vicentino, San Vito Leguzzano, Schio, Sovizzo, Trissino, Zermeghedo, Monteforte d’Alpone.

Un itinerario immaginario che percorre la strada del Recioto e dei vini di Gambellara DOC e la strada

del vino Lessini Durello DOC offrendo uno spaccato di vita autentico di un territorio in cui si respira

un’atmosfera suggestiva e d’altri tempi radicata in un legame genuino.


L’obiettivo generale della politica turistica delle Valli del Vino e del racconto, così come definita nel piano

strategico, è migliorare la qualità della vita e l’attrattiva del territorio coinvolto, puntando alla riscoperta

e alla valorizzazione delle risorse ambientali, storiche e culturali. A partire da questa premessa, le finalità

perseguite sono:la creazione di un’identità unitaria del territorio del PIA-R Access; il coinvolgimento degli

operatori locali; la presentazione di un’offerta integrata territoriale che coinvolga tutti i comparti turistici;

l’incremento dei flussi turistici nazionali ed internazionali nell’area; il potenziamento della ricettività

turistica e la diversificazione delle attività produttive.


print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi