Chieti. Pail Serramenti, i sindacati Filca Cisl e Fillea Cgil propongono i contratti di solidarietà Scongiurati i 50 licenziamenti paventati dall’azienda

21 Ottobre 2013 19:110 commentiViews: 8

Pail Serramenti, i sindacati Filca Cisl e Fillea Cgil propongono i contratti di solidarietà

Scongiurati i 50 licenziamenti paventati dall’azienda

Assemblea generale all’azienda Pail Serramenti, nel cuore della Val di Sangro. I sindacati Filca Cisl e Fillea-Cgil della provincia di Chieti, guidati dai segretari provinciali, Gianfranco Reale e Lamberto Vespasiano hanno riunito lavoratori e vertici aziendali.

Obiettivo dell’incontro scongiurare il rischio esubero di 50 dipendenti temuto dall’azienda di Atessa.

«Il nostro obiettivo – hanno dichiarato Gianfranco Reale e Lamberto Vespasiano rispettivamente segretari generali di Filca-Cisl e Fillea-Cgil – di scongiurare i 50 licenziamenti è stato raggiunto. Il futuro dei lavoratori della Pail Serramenti ci sta molto a cuore, così come la prospettiva futura di quest’azienda. Ci rendiamo conto delle difficoltà economiche del momento e degli evidenti cali nel fatturato, tuttavia la soluzione non può e non deve mettere a repentaglio 50 famiglie. Per questo motivo, abbiamo proposto – proseguono Realee Vespasiano – di trasformare questi licenziamenti in contratti di solidarietà. I salari temporaneamente più bassi potrebbero restituire una boccata d’ossigeno per l’azienda, ma allo stesso tempo rappresenterebbero una soluzione meno drammatica per i lavoratori e le famiglie. Solo in questo modo è possibile tenere accesa la speranza di riavviare l’attività aziendale conservando il reddito da parte dei lavoratori». Esempio tangibile per tutte le aziende della provincia che si trovano in difficoltà. Insieme si può.

Chieti, 21 ottobre 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi