Teramo. Macbeth a Teramo

19 Settembre 2013 20:220 commentiViews: 58

Carmelo Corrado Caruso BARITONO

Carmelo Corrado Caruso ha  iniziato lo studio del canto con il M° R.Federighi  diplomandosi poi al Conservatorio Santa Cecilia di Roma. Ha poi proseguito gli studi con il M° L.Bettarini e con Bianca Maria Casoni. Ha frequentato numerosi corsi di perfezionamento con A. Kraus, L. Gencer, P. Cappuccilli, M. Baker, D. Baldwin. E’ risultato vincitore del Concorso As.Li.Co. nel 1984, Concorso Pergolesi di Roma nel 1984, Premio Giovani per la Lirica Arena di Verona nel 1985,Concorso Briccialdi di Terni nel 1986/87, Concorso Viotti di Vercelli nel 1990

Highlights:

2013: Nabucco al Luglio Musicale Trapanese – Macbeth a Cheti, Teramo e in circuito.

2012Tosca (Scarpia) – Catania; IX Sinfonia di Beethoven a Lecce e Bari con La Sinfonica di Bari.

2011: Cassandra di V. Ghecchi, (Egisto), – Catania, Tosca (Scarpia) – Bern; Don Giovanni (Leporello) – Bern, Carmina Burana – Milano, Orchestra Verdi; Traviata (Germont) – Firenze Operafestival; Italian Opera Gala – Krasnojarsk, Novosibirsk, Mosca ( Sala Ciaikovsky), Nona Sinfonia di Beethoven – Roma; Rigoletto (Rigoletto) – Catania.

2010Nabucco (Nabucco) – Lecce; Nabucco (Nabucco) – Amsterdam Concertgebouw; Don Giovanni a Solothurn; Don Pasquale a Enschede.

2009Carmen (Escamillo) a Messina. Rigoletto (Rigoletto) – Chieti ; Traviata (Germont) – Chieti; Aida (Amonasro) – Firenze Opera Festival; Cyrano de Bergerac a Siviglia con R.Alagna come protagonista.

2008: Debutto alla Scala di Milano nel Cyrano de Bèrgerac di Alfano, nella produzione del ROH Covent Garden con Placido Domingo  come protagonista; Volo di Notte (Rivière) a Francoforte; Traviata (Germont) – Firenze Festival; Tosca (Scarpia) – Brescia Festival; Tosca (Scarpia) – Firenze, Teatro Comunale; Macbeth (Macbeth) a Amsterdam.

2007: Nomination per il GRAMMY Award per la partecipazione nel ruolo di Camoens all´incisione del CD del Dom Sèbastien di Donizetti, incisione life effettuata  al ROH Covent Garden di Londra nel 2005.

2006: Debutto nel ruolo di Cristiano ne I Cavalieri di Ekebu´ di Zandonai al Bellini di Catania seguito dai Carmina Burana a Milano e il ritorno al ROH Covent Garden per il Cyrano de Bèrgerac (De Guiche e Ragueneau) di Alfano con Placido Domingo come protagonista. Debutto a Seoul nel ruolo di Scarpia in Tosca.

2005: Debutto al ROH Covent Garden di Londra col ruolo di Camoens nel Dom Sèbastien di Donizetti sotto la direzione di Marc Elder (incisione life per OPERA RARA).  Debutto in Manon Lescaut (Lescaut) al Teatro Regio di Parma.

Carmelo Corrado Caruso debutta con l’As.Li.Co al Teatro Donizetti di Bergamo nell’Amor Coniugale di S. Mayr nel 1984 e nel Don Giovanni di Mozart nel 1985. Si é esibito in seguito con opere del Settecento italiano e del primo Rossini in molti teatri italiani e stranieri, per poi inoltrarsi progressivamente nel repertorio belcantistico romantico. Fra i maggiori titoli: La Traviata (Germont); Rigoletto (Rigoletto), Simon Boccanegra (Simone) e Dom Sebastien (Camoens) al Comunale di Bologna. Nel novembre del 1997 ha interpretato il ruolo di Azzo d’Este nella Parisina di Donizetti a Lugo che gli ha valso un largo successo di pubblico e critica.

Ha cantato all’Opera Giocosa di Savona per ben quattro produzioni: M. Butterfly (Sharpless),Italiana in Algeri (Taddeo), Don Giovanni (Don Giovanni), Barbiere di Siviglia (Figaro). Nell’ottobre del 1999 la sua interpretazione di Scarpia nella Tosca a Perugia con la regia di H. Brockhaus  ha entusiasmato la critica.

Ha sostenuto a Messina il ruolo di Enrico nella Lucia di Lammermoor.Nel 2000 ha debuttato il ruolo di Falstaff a Brescia, di De Siriex in Fedora al Regio di Torino ( con M.Freni come protagonista) e del Conte in Sly di E.Wolf Ferrari sempre al Regio di Torino( con J. Carreras come protagonista).Ha inoltre inciso per la Kicco Music Il Messia di Haendel nella versione originale in inglese. Nel febbraio del 2001 ha cantato il Conte di Luna ne Il Trovatore all`Opera di Montecarlo e con La Fenice di Venezia Simone nel Simon BoccanegraGermont nella Traviata all’opera di Tokio. In autunno è stato J.Rance nel La Fanciulla del West a Lucca, Livorno, Pisa, Bergamo e Ascoli Piceno. A novembre ha debuttato   Macbeth a Messina e nel febbraio 2002 Amonasro in Aida al Cairo in Egitto. In marzo ha cantato Traviata a Ravenna nell`acclamatissimo allestimento di F.Zeffirelli. A maggio ha sostenuto il ruolo di protagonista ne Il Prigioniero di L. Dallapiccola e quello di Lionel ne La Pulcelle d`Orleáns di Tscaikovsky (protagonista M.Freni) al Teatro Regio di Torino. In aprile 2003 ha cantato Don Giovanni a Thessaloniki, successivamente ha ripreso La Pulzella d’Orléans al Massimo di Palermo. In giugno è stato Scarpia nella Tosca allestita dal Regio di Torino. A luglio e´stato di nuovo Germont nella Traviata allestita al Festival di Taormina. In autunno ha ripreso la Traviata (regia di F.Zeffirelli) a Catanzaro. Nel gennaio 2004 ha debuttato il ruolo di Miller nella Luisa Miller allestita dal Teatro Massimo di Palermo. A Catania è stato di nuovo protagonista del Prigioniero abbinato a Job sotto la direzione di Z.Pesko. A febbraio ha inciso il Requiem di Faurè con l’orchestra Filarmonica di Torino e successivamente ha cantato sia Raphael sia Adam ne Die Schöpfung di Haydn. In giugno è stato protagonista al Comunale di Firenze del Prigioniero, questa volta abbinato al Volo di notte (Riviére) diretto da B.Bartoletti e con la regia di D.Abbado, spettacolo insignito col Premio Abbiati quale migliore produzione operistica del 2004.

Oltre ai sopracitati titoli ha eseguito più di quaranta ruoli da protagonista spaziando da Monteverdi a Henze. Ha cantato sotto la direzione dei Maestri Arena, Bartoletti, Bettarini,Carignani, David, De Bernart, Elder, Fournellier, Gatti, Gavazzeni, Handt, Licata, Maag, Maga, Olmi, Oren, Pesko, Ranzani, Severini, Steinberg, Taverna, Stefanelli,ed altri.

Ha al suo attivo numerosissime partecipazioni ad oratori da Bach a Haendel e numerosi concerti con musiche cameristiche tedesche e francesi che perfeziona con il Maestro D. Baldwin che includono il repertorio lirico-sinfonico con Lieder di Schubert, Schumann, Brahms, Wolf, Mahler, Ravel, Ibert,Poulenc,Orff, Stravinsky.

E’ stato fra i protagonisti del film Maggio Musicale di Gregoretti accanto a S. Verret e Chris Merritt e ha inciso per Bongiovanni (La Parisina di Donizetti e Filandra e Selvino di Scarlatti), Nuova Era, Ricordi (Angélique di J.Ibert), Kicco Music (The Messiah di Haendel, in lingua originale), OPERA RARA (Dom Sèbastien di G.Donizetti con la ROH Orchestra sotto la direzione di M.Elder).

STEFANO RINALDI MILIANI (basso) Nato a Roma, ha studiato al Conservatorio Santa Cecilia perfezionandosi poi con Sesto Bruscantini . Ha vinto il Concorso Belli di Spoleto nel 1988 e l’anno successivo il Verdi di Parma. Ha quindi intrapreso un’importante carriera operistica in Italia (Teatro La Fenice di Venezia, San Carlo di Napoli, Arena di Verona, Regio di Torino, Regio di Parma, Opera di Roma, Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Comunale di Bologna, Carlo Felice di Genova, Massimo di Palermo, Comunale di Trieste, Sferisterio di Macerata, Valli di Reggio Emilia, Alighieri di Ravenna, Bellini di Catania, Comunale di Piacenza, Pergolesi di Jesi, Rossini Opera Festival di Pesaro, Chiabrera di Savona) ed all’estero (Covent Garden di Londra, Concertgebow di Amsterdam, Zarzuela di Madrid, Deutsches Oper di Berlino, Opéra du Rhin di Strasburgo, Alte Oper e Städtische Bühnen di Francoforte, Staatsoper di Amburgo, Colon di Buenos Aires São Carlos di Lisbona, Principal di Palma di Mallorca, Semperoper di Dresda,Opernhaus di Zurigo, teatri di Colonia, Reutlingen, Duisburg, Bilbao, Montecarlo, San Pietroburgo, Wexford Festival Opera, Norsk Rikskringkasting NRK di Oslo, Suntory Hall di Tokio. Ha collaborato con rinomati direttori (J. Marin, R. Bonynge, V. Spivakov, F. Brüggen, L. Matl, N. Jarvi, S. Cambreling, Y. David, D. Robertson, J. Abel, R. Jacobs, J. Delacòte, A. Rosmarba, A. Rasilainen, M. Tabachnik, Lu Ja, G. Kühn, I. Bolton, A.Fischer,C. Kalmar, E. Mazzola, G. Navarro, N. Rescigno, P. Olmi, B. Campanella, B. Aprea, A. Zedda, D. Renzetti, G. Gelmetti, M. Benini, M. Boni, G. Carella, E. Pidò, P. Fournillier, P-M. Durand, Roberto Tolomelli, R. Palumbo, M. Stefanelli, P. Arrivabeni, J. Kovatchev) e famosi registi (De Hana, Pizzi, Fo, Scaparro, De Simone, Marcucci, Ripa di Meana, Bernard Broca, Waldemar Kamer, Poda, Krief,. Vick, Pagliaro, Bussotti, Squarzina, Cox, Monti, Maestrini). Il vasto repertorio debuttato comprende oltre 100 ruoli . Stefano Rinaldi Miliani ha inciso per: BMG Ricordi, Capriccio, Coriolan, Bongiovanni, Marco Polo, Ars Nova. Tra i recenti impegni ricordiamo Lucrezia Borgia al fianco di Mariella Devia al Teatro Delle Muse di Ancona, poi Sarastro (Mozart-Il flauto magico) al Teatro Ponchielli di Cremona e inoltre al Teatro S.Carlo di Napoli nella Carmen diretta da Alain Guingal, nel cast della Battaglia di Legnano diretta da Pinchas Steinberg al Teatro dell’Opera di Roma, ha partecipato alla produzione de Un ballo in maschera in scena a Rovigo, Savona e Bergamo. Per quanto riguarda i prossimi appuntamenti ricordiamo Gianni Schicchi al teatro Regio di Parma e riprese di Un ballo in Maschera a Bergamo.

FEDERICA SERPENTE (mezzosoprano) nata a Pescara, il 12/08/1988, nel Giugno 2012 si diploma con il massimo dei voti nel corso tradizionale di canto lirico presso il Conservatorio “ L. D’Annunzio” di Pescara,sotto la guida della Prof. Alba Riccioni.  Nel 2009 ha partecipato al G8 tenutosi all’Aquila come corista per l’Associazione “Primo Riccitelli” di Teramo.  Sempre con i medesimi ha partecipato nel marzo 2009 al “Concerto di Primavera” con ospite Carmela Remigio.  Nel 2010 ha partecipato all’allestimento dell’opera “Boheme” di G. Puccini, all’opera “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini e nel 2011 al “Nabucco” di G. Verdi. Nel 2012 partecipa in collaborazione con la Filarmonica Romana al concerto “Partita a pugni”di V.Tosatti e “Frecciarotta” di R. Panfili. Sempre con la ”Società Riccitelli “ partecipa al “ Mosè in Egitto” di G. Rossini e con il teatro Marrucino di Chieti partecipa all’allestimento dell’opera “ Carmen” di G. Bizet con la regia di Carlo Antonio De Lucia.Partecipa a numerosi concerti tenuti dal Conservatorio di Pescara sia come corista che come solista. Ha debuttato nel 2010 nel ruolo di 1 strega e 1 donna, nell’opera “Didone ed Enea” di H. Purcell diretta dal M° Sandro Naglia. Nell’agosto 2012 debutta l’opera “ Così fan tutte” di W. A. Mozart nel ruolo di Fiordiligi, diretta dal M° Lior Shambadal, al Teatro Comunale di Todi.Nel Novembre dello stesso anno, debutta l’opera “l’Elisir d’Amore” di G. Donizetti nel ruolo di Giannetta, sotto la guida del M° Carlo Goldstein. Nel Marzo 2013 vince il II concorso nazionale di canto lirico  “Clinica Cappellin” finalizzato alla messa in scena dell’ opera “Così fan tutte” presso Pinerolo. Successivamrente partecipa al master con il soprano Daniela Dessì organizzato dal “Laboratorio Lirico Veneto”. Ha partecipato come soprano solista nello “Stabat Mater” di Rossini diretta dal M° Josè Maria Sciutto.E’ vincitrice del VI concorso internazionale di canto lirico a ruoli “arte incanto” finalizzato alla messa in scena del “Don Giovanni”di  W.A.Mozart. Partecipa al 30° concorso internazionale di canto lirico “Maria Caniglia” di Sulmona arrivando tra gli otto finalisti, vincendo il premio offerto dal Rotary Club di Sulmona. Ha frequentato master con personaggi del calibro di Katharina Dau, Claudio Desderi, Monica Bacelli, Ildebrando D’Arcangelo, Luca Canonici, Donata D’ Annunzio Lombardi ed Elizabeth Norberg-Schulz.

ANTONINO INTERISANO (tenore) nasce ad Enna il 12/03/70.

Inizia gli studi tecnico-vocali e recitativi, privatamente all’età di diciannove anni.

Partecipa al concorso “Giuseppe Di Stefano” di Trapani, vincendo una borsa di studio in qualità di migliore voce giovanile e nella stessa occasione gli viene affidato il ruolo di Rodrigo con la copertura di Ernani.

Nell’anno 2000 entra a far parte dell’accademia del soprano Katia Ricciarelli; negli ultimi tre anni ha perfezionato gli studi tecnico vocali con il M° Leone Magiera, e quelli interpretativi con il celebre tenore Luciano Pavarotti.

Esibizioni

Debutta presso il Teatro dell’Opera di Roma nel ruolo di Rodolfo in Bohème, cui seguono i teatri di Padova, Lonigo e Adria.

Presso il teatro di Piacenza canta il ruolo di Foresto in Attila, mentre a Pordenone interpreta il ruolo tenorile nello Stabat Mater di G.Rossini.

Successivamente debutta il ruolo di Cavaradossi in Tosca presso il comunale di Fidenza.

E’ ospite d’onore in occasione del premio “Bellini d’oro” svoltosi presso il teatro Massimo Bellini di Catania.

Al teatro Politeama Greco di Lecce, sotto la direzione artistica di Katia Ricciarelli, ricopre il ruolo di Turiddu in Cavalleria rusticana, partecipando anche all’incisione di un cd per il decennale dell’accademia di Katia Ricciarelli.

Per il teatro Vittorio Emanuele di Messina partecipa all’opera moderna Ascesa e caduta della città di Mahagonny di Kurt Weill e, nello stesso periodo interpreta il ruolo tenorile nella inedita Messa in la minore di V.Bellini, esibendosi insieme al soprano Katia Ricciarelli presso la cattedrale di Catania.

In occasione dell’anno verdiano, per la fondazione Arturo Toscanini di Parma, canta il difficile ruolo di Manrico in Il trovatore.

Partecipa a due concorsi aggiudicandosi in entrambi il primo premio.

Debutta il ruolo di Don Carlo a Pisa, cui seguono Bergamo, Livorno, Lucca, Brescia e Rovigo. A Vienna è protagonista in Bohème.

Presso il teatro di Pisa debutta il ruolo di Don Josè in Carmen di Bizet.

Nel 2002, a Fidenza, ricopre il ruolo di Foresto in Attila, mentre a Lecce, sotto la direzione artistica di Katia Ricciarelli e la regia di Pippo Baudo, è Rinuccio in Gianni Schicchi.

Nello stesso anno canta la Bohème presso il Greek National Opera di Atene, la Carmen a Pisa,Livorno, Brescia, Lucca,Rovigo e Trovatore presso il New National Theater di Tokio.

In una tournée siciliana è Calaf nella famosa opera pucciniana Turandot. A febbraio del 2004 è protagonista di una tournée di concerti per la Radio-Sinfonie Orchestre Krakau, intitolata Belcanto Opera-Gala che si e svolta presso le principali città della Germania.

Nell’estate 2004 è impegnato in una tournée di opere in Svizzera e Germania, che lo vede protagonista in Aida nel ruolo di Radames ed in Nabucco nel ruolo di Ismaele.

A Marzo 2005 è di nuovo in Germania per una nuova edizione del tour “Belcanto Operagala” che gli dà la possibilità di esibirsi nelle più rinomate sale concerto tra cui la Gewandhaus di Leipzig, la Philharmonie di Munchen e la prestigiosissima Philharmonie di Berlino.

I mesi estivi lo vedono impegnato in due difficili ruoli: Canio dei “Pagliacci” e Turiddu nella Cavalleria Rusticana nei teatri di Bassano del Grappa, Iesolo e  Padova.

A Dicembre è protagonista di una tournée di concerti natalizi presso le più importati sale concerto della Germania.

Ad Aprile e Maggio 2006 interpreta il difficile ruolo di Don Alvaro nella Forza del Destino presso il teatro di Berna (edizione critica di San Pietroburgo).

A ottobre è di nuovo protagonista nella stessa occasione nel  difficile ruolo di Canio nei Pagliacci e Turiddu in Cavalleria Rusticana nel festival lirico del mediterraneo  presso il teatro nazionale di Malta.  A Dicembre 2006 è di nuovo protagonista di una tournée di concerti in Germania nelle prestigiose sale concerto di Monaco e Norimberga.

L’anno 2007 lo vede impegnato nel ruolo di Rodolfo presso i teatri di Novara, Mantova e Rovigo. A dicembre è protagonista di una tournée di concerti in Germania nelle più prestigiose sale concerto.

Nel 2008 è Rodolfo presso il festival di Zvolen e Manrico presso il Teatro Comunale di Opawa. In occasione dei festeggiamenti per il 150° anniversario della nascita di Puccini, è protagonista di un impegnativo concerto presso il Teatro Municipal di Sao Paolo del Brasile per l’Istituto Italiano di Cultura. A ottobre dello stesso anno interpreta il ruolo di Calaf in Turandot presso il Festival del Mediterraneo di Malta. A novembre si esibisce a Fidenza, Carpi e Mantova nel ruolo di Turiddu in Cavalleria Rusticana.

Ad Aprile 2009 si esibisce presso la famosa cattedrale di S. Giovanni a La Valletta (Malta) nello Stabat Mater di Rossini. Nello stesso mese partecipa al concerto “The best of opera” in prima mondiale presso la famosa SapArena di Mannheim in Germania, con la produzione di Daniel Hopp e l’innovativa regia di Frank Van Laecke.  A luglio interpreta Cavaradossi in Tosca,  in occasione del festival Aegean organizzato dalla Midamerica productions di New York,  presso l’isola di Syros in Grecia, sotto la direzione d’orchestra del famoso direttore Peter Tiboris.

Ad Ottobre interpreta il Duca di Mantova nel Rigoletto presso il Teatro Astra di Gozo, a Novembre è Cavaradossi a Città del Cairo, a dicembre si esibisce in una tournèe di concerti di fine anno presso le sale più prestigiose della Germania.

A Gennaio  2010 è il protagonista maschile dell’opera inedita La Baronessa di Carini musicata dal compositore siciliano Antonino Fortunato ed eseguita presso il Conservatorio di Palermo, i mesi di luglio e agosto lo vedono impegnato in una tournée siciliana dell’opera Cavalleria Rusticana e Tosca, a fine Dicembre è nuovamente protagonista di una tournèe di concerti di fine anno presso le sale più prestigiose della Germania.

Nel marzo 2011 ricopre il ruolo di Enzo nell’opera La Gioconda per il Teatro Massimo di Palermo e subito dopo, per lo stesso Ente, si esibisce in Tosca.

A settembre è impegnato per le prove del Trovatore presso il teatro Massimo di Palermo.

A Ottobre si esibisce in varie città della Sicilia nella Norma, diretta dal maestro Veronesi ed organizzata dall’Associazione Sviluppo Sinfonico Siciliano nell’ambito del Bellini Opera Festival.

Lo stesso mese lo vede impegnato presso il Teatro Astra di Gozo (Malta) per Norma.

A fine dicembre 2011, in occasione delle festività natalizie e di inizio anno, si esibisce , ormai da diversi anni, in una tournèe di concerti presso le sale più prestigiose della Germania.

A Febbraio 2012 si esibisce presso il Teatro di Lecce nell’opera La Gioconda.

A Marzo canta Il Trovatore presso il teatro Manuel di Malta.

A luglio per il Teatro di Almaty in Kazakistan interpreta il principe Calaf nella Turandot. In Romania, in occasione del concorso Darclèe, si esibisce nel Trovatore. I mesi di novembre e dicembre lo vedono impegnato nella produzione de I due Foscari presso il Teatro Massimo di Palermo e  Aida per i teatri di Fidenza e Piacenza. In occasione del capodanno rinnova la sua presenza nelle sale più prestigiose della Germania dove si esibisce cantando arie della tradizione italiana.

SEDA ORTAC (soprano) Nasce ad Istanbul in Turchia e si diploma in canto presso il Conservatorio Statale di Istanbul. Nel 1998 inizia a collaborare con l’Opera di Stato di Istanbul, studia la tecnica vocale con il M° Licinio Montefusco, il M° Adamadze ed il M° Uras ed il repertorio con il M° Elisabetta Di Stefano, il M° Chantrushvili e con il compositore Selman Ada. Si perfeziona in Italia con il mezzosoprano Bruna Baglioni. Nel 2006 si esibisce in diversi concerti in Germania ed in Turchia ed inizia a collaborare, come soprano solista ed interprete dei principali ruoli del repertorio Verdiano e Pucciniano presso il Teatro di Stato di Samsun in Turchia. Nel 2011 è vincitrice del I premio nel IX Concorso Lirico Internazionale Martinelli – Pertile di Montagnana (PD) e svolge un’intensa attività concertistica, partecipa al concerto delle “Giovani Promesse dell’opera lirica” presso il Festival internazionale delle Ville Tuscolane di Frascati (Roma), alla rassegna concertistica le Pertiliadi a Vicenza, al concerto d’autunno presso il teatro San Barnaba di Brescia. Ad ottobre 2011 si esibisce in concerto per la Marcello Giordani Foundation alla Merkin Concert Hall di New York. Nel 2012, è Turandot al Teatro dell’opera di Izmir in Turchia, è unica solista alla Messa dell’Artista organizzata dalla Fondazione Arena di Verona. In ottobre 2012 debutta il ruolo protagonista nell’opera La Gioconda di A. Ponchielli al Teatro G. Verdi di Salerno. Nel 2013 si esibisce in concerto al Teatro Filarmonico di Verona per Veronalirica, affianco a Carlo Ventre, Simone Piazzolla e Marco Spotti. A marzo 2013 è Lady Macbeth al Teatro dell’Opera di Antalya in Turchia. A maggio è Aida al Teatro Nazionale di Skopje in Macedonia. E’ reduce da un recital al Teatro Musashino Bunka Kaikan di Tokyo .

SIRO ANTONELLI (basso) Nato ad Ascoli Piceno, ha conseguito il Diploma di Canto presso il Conservatorio di musica G. Rossini di Pesaro e, recentemente, la Laurea del Diploma Accademico Sperimentale di II livello in Discipline Musicali (indirizzo interpretativo-compositivo, settore disciplinare in Canto) presso l’istituto Musicale “Gaetano Braga” di Teramo. Si è esibito sia da solista sia in formazioni corali presso lo Sferisterio di Macerata, il Teatro delle Muse di Ancona, il Teatro Ventidio Basso di Ascoli Piceno, il Teatro Massimo di Pescara, i Teatri Comunali di Teramo, Atri, Ortona.

MASSIMILIANO STEFANELLI (maestro concertatore e  direttore d’orchestra)

Compiuti gli studi musicali al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, Massimiliano Stefanelli ha guidato, a partire dal 1986, numerose orchestre fra cui la CBSO (City of Birmingham Symphony Orchestra), l’Orchestra Sinfonica della RAI di Roma, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, la Montreal Symphony, la Filarmonica di Bonn, la Israel Symphony Orchestra, la English Chamber Orchestra (con la quale ha inciso per la Channel Classics l’integrale dei concerti per flauto di W.A. Mozart), la Qatar Philharmonic (di cui è stato Direttore Principale), la Spoleto Festival Orchestra, la Charleston Symphony, la Toronto Symphony, l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona e l’Orchestra Sinfonica della Fondazione “Arturo Toscanini” ed è stato ospite, a partire dal 1990, dei più importanti teatri italiani e internazionali fra i quali il Metropolitan di New York, il Teatro di Stato di Bonn, Teatro de la Maestranza di Siviglia, il Bolshoj di Mosca, il Palacio de Festivales di Santander, la Israeli Opera di Tel Aviv, nonché dei più importanti teatri italiani (Milano, Parma, Piacenza, Treviso, Bari, Genova, Firenze, Roma, Napoli, Venezia, Catania, Cagliari, Ravenna, Modena, Ferrara) e circuiti lirici (come quello lombardo – teatri di Bergamo, Como, Brescia, Pavia e Cremona – e tosco-emiliano). Ha studiato e affrontato, in qualità di assistente di James Levine, Spiros Argiris, Alain Lombard e Yoram David, gran parte del repertorio classico, romantico e tardo-romantico, sia operistico che sinfonico, principalmente italiano e tedesco, mantenendo un costante rapporto con la produzione contemporanea. Fra le numerose produzioni operistiche si segnalano Idomeneo, Così fan tutte, Don Giovanni, Le nozze di Figaro, Il Barbiere di Siviglia, La Cenerentola, La cambiale di matrimonio, L’occasione fa il ladro, Guglielmo Tell, Il matrimonio segreto, Il bravo, Attila, Aida, La traviata, Nabucco, Don Carlo, Un ballo in maschera, Rigoletto, Il trovatore, Falstaff, Otello, I puritani, Norma, Capuleti e Montecchi, L’elisir d’amore, Don Pasquale, Lucrezia Borgia, Lucia di Lammermoor, Manon Lescaut, Madama Butterfly,

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi