Roseto. XII SETTIMANA DELLA FRATELLANZA: IL 20 E 21 SETTEMBRE AL PALAZZO DEL MARE SI PARLA DI INTEGRAZIONE CON LA PARTECIPAZIONE DI MAGDI ALLAM

19 Settembre 2013 18:120 commentiViews: 10

XII SETTIMANA DELLA FRATELLANZA: IL 20 E 21 SETTEMBRE AL PALAZZO DEL MARE SI PARLA DI INTEGRAZIONE CON LA PARTECIPAZIONE DI MAGDI ALLAM

Il 20 e 21 settembre, al Palazzo del Mare di Roseto, torna la Settimana della Fratellanza, che, per la sua dodicesima edizione, conta sulla presenza di un ospite d’eccezione: il giornalista, scrittore ed europarlamentare Magdi Allam. L’iniziativa, organizzata da “Cerchi Concentrici Promotor”, è stata presentata questa mattina in conferenza stampa dal presidente dell’Associazione, William Di Marco, alla presenza di numerosi giovani membri del direttivo, del sindaco Enio Pavone, dell’assessore alla Cultura, Maristella Urbini, e di Claudio Di Blasio, referente locale di “Io Amo l’Italia”, il movimento politico fondato da Allam.

Una due giorni di studi, con la partecipazione di docenti universitari, per affrontare il tema: “Quali modelli da seguire per una vera integrazione tra mondo occidentale e quello islamico?”.

“La Settimana della Fratellanza – spiega William Di Marco – istituita dopo i tragici accadimenti dell11 settembre 2001, è diventata il fiore all’occhiello delle iniziative organizzate dalla nostra Associazione. Un momento di studi e di riflessione su temi che, a dodici anni da quei fatti, sono di attualità sconvolgente, dall’onda lunga della cosiddetta “Primavera araba” fino alla questione siriana. L’iniziativa si avvale della collaborazione dell’Istituto “Moretti” di Roseto e del patrocinio del Comune, della Provincia di Teramo, della Regione Abruzzo, dell’Università “D’Annunzio” Chieti-Pescara e della Scuola Unesco. Quest’anno un ringraziamento particolare a Claudio Di Blasio, proprio attraverso i suoi contatti possiamo contare sulla presenza di un grande esperto di problematiche mediorientali quale Allam”.

Il giornalista interverrà sabato 21 settembre, alle ore 9.30, per parlare di “Oriente-Occidente. Il dialogo alla base del superamento ideologico”.

Il 20 settembre, invece, sempre dalle 9.30 sarà affrontato il tema “La globalizzazione: un concetto più economico e meno sociale?” con gli interventi di due docenti del Dipartimento di Scienze giuridiche e sociali dell’Università “D’Annunzio”: Michele Cascavilla (Discipline sociologico-giuridiche) e Carmelita Della Penna (Storia contemporanea).

“La Settimana – chiosa il sindaco Pavone – è ormai divenuta un appuntamento fisso, di grande valore culturale e formativo, in quanto affronta sempre temi di strettissima attualità grazie al contributo di esperti di fama internazionale”.

“Un evento – sottolinea l’assessore alla Cultura, Urbini – che l’associazione ripropone in maniera instancabile e sistematica ogni anno, con il merito di alimentare un dibattito di grande interesse e un dialogo interculturale quanto mai utile. L’iniziativa ha, inoltre, il pregio di puntare sempre lo sguardo sulle nuove generazioni”. Anche quest’anno è previsto, infatti, il coinvolgimento delle ultime classi dell’Istituto Moretti e del Polo liceale Saffo.

Claudio Di Blasio ha parlato del suo legame con Allam e con le idee che ispirano il suo movimento: “una visione, un pensiero politico – ha detto Di Blasio – che meritano momenti di attenzione e approfondimento come questo, in quanto portati avanti in Europa da eminenti personaggi”. I ragazzi del direttivo di “Cerchi Concentrici”, infine, hanno annunciato che dal prossimo mese di ottobre ripartirà il progetto “La cultura in cammino”, con in programma una rassegna di incontri sul tema delle dipendenze.

Roseto, 18/09/13

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi