Pineto. Apre le porte al pubblico il dispensario farmaceutico di Mutignano Sabato 21 settembre il taglio del nastro dei locali del borgo storico

24 settembre 2013 01:140 commentiViews: 8

Apre le porte al pubblico

il dispensario farmaceutico di Mutignano

Sabato 21 settembre il taglio del nastro dei locali del borgo storico

Apre le porte al pubblico il dispensario farmaceutico di Mutignano, dopo l’inaugurazione dei nuovi locali avvenuta sabato 21 settembre.

Con la sua apertura, la struttura, che sorge proprio al centro del borgo storico, pone fine a un annoso problema che in passato ha visto in difficoltà soprattutto la fetta di popolazione più anziana residente nella frazione, che non può recarsi con facilità a Pineto centro per l’acquisto dei medicinali.

“Quello di oggi è un importante traguardo raggiunto – è stato il commento del sindaco Luciano Monticelli subito dopo il taglio del nastro – soprattutto perché si tratta di un dispensario comunale che, pertanto, nessuno potrà toglierci. Allo stesso tempo, questa farmacia rappresenta anche un punto di partenza, perché l’obiettivo nostro e dell’Azienda Speciale è quello di fornire nel tempo sempre più servizi, come ad esempio la consegna a domicilio dei medicinali per chi non può personalmente recarsi al dispensario”.

Non solo. Nei locali è prevista anche una postazione per visite specialistiche. “L’auspicio – continua Monticelli – è quello che quanto prima il dispensario possa ospitare anche alcuni medici che potranno in questo modo visitare i residenti del borgo. Insomma, quello per il dispensario farmaceutico è stato un grande lavoro, che l’amministrazione comunale e l’Azienda Speciale hanno portato avanti con tantissimo impegno. Ci abbiamo sempre creduto e oggi possiamo ritenerci soddisfatti”.

L’apertura del dispensario è stata infatti accompagnata da una serie di battaglie che hanno visto l’amministrazione pinetese chiedere con forza la realizzazione della struttura, prima fra tutte l’intenzione di occupare i locali della Regione Abruzzo a Pescara se le pratiche necessarie all’apertura del dispensario non fossero state prese in considerazione quanto prima.

“Non si trattava di polemiche strumentali – precisa in merito il primo cittadino –, ma della reale esigenza di risolvere un problema più volte sollevato dai residenti della frazione. Il nostro lavoro, però, non termina con l’apertura del dispensario: obiettivo dell’amministrazione è infatti quello di appoggiare i giovani e le associazioni che nel frattempo stanno sorgendo, lavorando a tu per tu con loro perché anche Mutignano si riprenda l’importanza che merita”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi