Mosciano Sant’Angelo. INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA sul fallimento dello stabilimento GIS

27 Settembre 2013 23:290 commentiViews: 59

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA  sul fallimento dello stabilimento GIS

Al Ministro del Lavoro e delle politiche sociali.

Per sapere, premesso che:

Nel Maggio 2012 la GIS, storica azienda di gelati di Mosciano (TE), termina la sua produzione.

Dalla dichiarazione di fallimento della Gis avvenuto il 16 Luglio 2013, sono passate circa 6 settimane, e da allora non è stato compiuto alcun tentativo per cercare di tutelare il reddito dei lavoratori.

I 27 lavoratori fissi, senza contare un centinaio di stagionali, sono senza cassa integrazione straordinaria dall’8 agosto e senza stipendio da Aprile.

I sindacati chiedono che i dipendenti non siamo messi in mobilità, soluzione che spalancherebbe solo le porta alla disoccupazione, ma di verificare strade alternative dato che recentemente il curatore fallimentare, Nicola Rossi, aveva dichiarato l’esistenza di un imprenditore intenzionato all’affitto della Gis.

Il giudice delegato alle procedure fallimentari del Tribunale di Teramo, Flavio Conciatori, giudica come ancora possibile la facoltà di richiedere la cassa integrazione straordinaria per i dipendenti dello stabilimento.

-:

se non ritenga doveroso convocare le parti sociali per verificare la possibilità di salvare la continuità occupazionale ed erogare la cassa integrazione straordinaria per i dipendenti del ex-stabilimento GIS


Roma 25 settembre 2013                                                                                GIANNI MELILLA

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi