LA SCUOLA DI MONTEPAGANO RESTA APERTA: C’E’ L’AUTORIZZAZIONE DELL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

11 Settembre 2013 18:130 commentiViews: 6

LA SCUOLA DI MONTEPAGANO RESTA APERTA: C’E’ L’AUTORIZZAZIONE DELL’UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE

Le classi I,II e III dell’Istituto comprensivo Roseto 2 restano a Montepagano, le IV e V a Santa Lucia. Soddisfazione del sindaco Pavone e dell’assessore Recchiuti: “Un risultato che salvaguarda due scuole e le esigenze di due realtà territoriali”

Domani 12 settembre, data di inizio ufficiale dell’anno scolastico, riapre regolarmente la scuola primaria di Montepagano, che accoglierà le classi I, II e III, ufficialmente iscritte presso il plesso di Santa Lucia. L’Ufficio scolastico regionale ha accolto la richiesta di autorizzazione a mantenere aperto il plesso presentata dal primo cittadino.

“Un risultato possibile – annuncia il sindaco Enio Pavone – grazie all’incessante lavoro che abbiamo svolto in questi giorni, preferendo al solito parlare con i fatti piuttosto che rincorrere le sterili polemiche. Non abbiamo perso tempo: basti considerare che è del 2 settembre l’atto di nomina del nuovo dirigente dell’Istituto comprensivo Roseto 2. Il giorno dopo aver ricevuto la comunicazione della dirigente, Antonietta Battelli, che ci informava circa l’indisponibilità a tenere aperto il plesso di Montepagano per l’a.s. 2013/2014, il 5 settembre abbiamo presentato richiesta di autorizzazione all’Ufficio scolastico regionale per garantire la regolare ripresa delle lezioni nella scuola: oggi siamo lieti di poter annunciare che la nostra richiesta, supportata da una serie di motivazioni, è stata accolta”.

Come già lo scorso anno, in virtù di un accordo raggiunto dalle famiglie degli alunni iscritti ai due istituti, le classi prima, seconda e terza sono dislocate a Montepagano, mentre le quarte e quinte rimangono presso il plesso di Santa Lucia, presente in organico.

“Da evidenziare- aggiunge l’assessore alla Pubblica Istruzione, Alessandro Recchiuti – che questo risultato non salva Montepagano ma consente di tenere in vita entrambe le scuole e di venire incontro alle esigenze delle due realtà territoriali. Diversamente, infatti, la sede di Santa Lucia avrebbe perso il requisito del numero minimo di iscritti necessario per mantenere il codice meccanografico. L’amministrazione è in costante contatto con la dirigente e si è messa a disposizione per recepire tempestivamente tutte le necessità dell’istituto comprensivo, al fine di assicurare la regolare ripresa dell’attività didattica. Tra l’altro, l’edificio di Montepagano si trova in ottime condizioni: questo a dimostrazione di quanto l’amministrazione sia vicina alla scuola e soprattutto ai bambini, ponendo una particolare attenzione ad accoglierli in strutture adeguate ed evitare loro i disagi derivanti dalla permanenza in aule non idonee e sovraffollate. Un ringraziamento – prosegue l’assessore – va agli amministratori di Montepagano, che si sono particolarmente spesi per questo risultato, i consiglieri Pietro Enzo Di Giulio, Attilio Dezi, Gianfranco Marini e il vicesindaco Alfonso Montese”.

Per il trasporto degli alunni da Santa Lucia a Montepagano e viceversa, il Comune conferma anche quest’anno l’agevolazione del trasporto scolastico gratuito.

Inoltre, sarà garantita l’assistenza sugli scuolabus tramite il rinnovo della convenzione con l’associazione “Nonni Vigili”: “Un servizio in più  – conclude Recchiuti – per gli utenti del servizio di trasporto scolastico, che potranno fruire della vigilanza dei nonni sia alle fermate che a bordo dei mezzi, grazie alla disponibilità dei volontari dell’Associazione, in particolare di Giuseppe Tuccella”.

Il primo cittadino interviene anche in risposta alle recenti polemiche sollevate dal Pd sulle scuole: “Sono false – dichiara il sindaco – le affermazioni rese da alcuni esponenti del Pd rosetano, che hanno fatto allarmismo e disinformazione per mero opportunismo politico. Hanno dichiarato, infatti, che il plesso di Montepagano non avrebbe riaperto e che questo si sapeva da tempo: i fatti dimostrano ancora una volta che questi esponenti del Pd fanno spesso affermazioni prive di contenuto, infondate e false. E’ un modo di fare opposizione che non è utile e non aiuta la città”.

Roseto, 11/09/13

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi