Teramo e Provincia

Crognaleto. Riunione presso il Parco della Scienza di Teramo di tutti i Sindaci Fuori Cratere della Regione Abruzzo (110), per incontrare i Parlamentari, il Presidente Chiodi e il Sottosegretario Legnini.

Riunione presso il Parco della Scienza di Teramo di tutti i Sindaci Fuori Cratere della Regione Abruzzo (110), per incontrare i Parlamentari, il Presidente Chiodi e il Sottosegretario Legnini.
Il fatto:
A seguito del sisma del 6 aprile 2009, il  Commissario straordinario per l’emergenza Abruzzo, dott. Guido Bertolaso con propri  decreti, il n° 3 del 16/04/09 e il n° 11 del 17/07/09 individua i comuni facente parte al cosiddetto “cratere” del sisma, con l’esclusione di vari territori comunali nel comprensorio abruzzese che pur avendo varie problematiche dovute all’evento sismico in questione non vengono inseriti nel cratere per motivazioni rilegate agli studi macrosismici del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale. Con Decreto Legge n. 39 del 28/04/2009, successivamente convertito, prevede altresì il riconoscimento dei danni subiti anche al di fuori del ”cratere sismico” purché vi sia il nesso di casualità con l’evento del sismico, accertato da una perizia giurata e/o asseverata a firma di un tecnico abilitato.
Al fine di rendere possibile la ricostruzione privata e pubblica, necessitano somme come di seguito riepilogate, destinate per la ricostruzione dei comuni fuori cratere da individuare durante i lavori della legge di stabilità in fase di definizioni.
COMUNE RICOST. PRIVATA RICOST. PUBBLICA
L’AQUILA €  395. 328. 776,69 da definire
PESCARA € 104. 180. 041,00 da definire
TERAMO € 152. 751. 694,63 da definire
CHIETI €  1. 109. 187,09 da definire
Somme necessarie per ricostruzione privata  €  666 765 490,10
Soddisfatto il Sindaco di Crognaleto Giuseppe D’Alonzo, coordinatore dei Sindaci Teramani e Regionali assieme al collega Brucchi, Paolini e Di Valerio: “un dibattito condotto con garbo e nel rispetto delle specifiche competenze, con la partecipazione di tutti i Sindaci del fuori cratere dell’intero Abruzzo e tanti parlamentari pronti a dare seguito alle nostre necessità durante i lavori sulla legge di stabilità in fase di promulgazione al parlamento! Il lavoro non è terminato, faremo sentire la nostra presenza già dalla prossima settimana con una delegazione direttamente presso la Presidenza del Sottosegretario Legnini, così come sarà continuo e costante il contatto con l’USR, il dott. Esposito e l’ing. Macurti quest’ultimo dimostratosi in mille modi vicino alle esigenze dei nostri territori”

Riunione presso il Parco della Scienza di Teramo di tutti i Sindaci Fuori Cratere della Regione Abruzzo (110), per incontrare i Parlamentari, il Presidente Chiodi e il Sottosegretario Legnini.Il fatto:A seguito del sisma del 6 aprile 2009, il  Commissario straordinario per l’emergenza Abruzzo, dott. Guido Bertolaso con propri  decreti, il n° 3 del 16/04/09 e il n° 11 del 17/07/09 individua i comuni facente parte al cosiddetto “cratere” del sisma, con l’esclusione di vari territori comunali nel comprensorio abruzzese che pur avendo varie problematiche dovute all’evento sismico in questione non vengono inseriti nel cratere per motivazioni rilegate agli studi macrosismici del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale. Con Decreto Legge n. 39 del 28/04/2009, successivamente convertito, prevede altresì il riconoscimento dei danni subiti anche al di fuori del ”cratere sismico” purché vi sia il nesso di casualità con l’evento del sismico, accertato da una perizia giurata e/o asseverata a firma di un tecnico abilitato.Al fine di rendere possibile la ricostruzione privata e pubblica, necessitano somme come di seguito riepilogate, destinate per la ricostruzione dei comuni fuori cratere da individuare durante i lavori della legge di stabilità in fase di definizioni.COMUNE RICOST. PRIVATA RICOST. PUBBLICA
L’AQUILA €  395. 328. 776,69 da definirePESCARA € 104. 180. 041,00 da definireTERAMO € 152. 751. 694,63 da definireCHIETI €  1. 109. 187,09 da definireSomme necessarie per ricostruzione privata  €  666 765 490,10

Soddisfatto il Sindaco di Crognaleto Giuseppe D’Alonzo, coordinatore dei Sindaci Teramani e Regionali assieme al collega Brucchi, Paolini e Di Valerio: “un dibattito condotto con garbo e nel rispetto delle specifiche competenze, con la partecipazione di tutti i Sindaci del fuori cratere dell’intero Abruzzo e tanti parlamentari pronti a dare seguito alle nostre necessità durante i lavori sulla legge di stabilità in fase di promulgazione al parlamento! Il lavoro non è terminato, faremo sentire la nostra presenza già dalla prossima settimana con una delegazione direttamente presso la Presidenza del Sottosegretario Legnini, così come sarà continuo e costante il contatto con l’USR, il dott. Esposito e l’ing. Macurti quest’ultimo dimostratosi in mille modi vicino alle esigenze dei nostri territori”

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.