Abruzzo. Nasce la “FONDAZIONE MAURO CROCETTA onlus”

22 settembre 2013 22:140 commentiViews: 140

Nasce la “FONDAZIONE MAURO CROCETTA onlus”

Sabato 21 settembre è stato formalizzato l’atto di costituzione della “Fondazione Mauro Crocetta onlus”, dedicata all’omonimo scrittore e scultore, di origini pugliesi e legato artisticamente alle Marche e all’Abruzzo, scomparso nel 2004. Mauro Crocetta, nella sua poliedricità, ha saputo donare una produzione artistica a tutto tondo, in particolare nel campo della poesia, della drammaturgia e della scultura, infondendo nella sua produzione quelle atmosfere e solarità tipiche della tradizione mediterranea.

Oltre ad omaggiare l’artista, la Fondazione (che ha sede nel sito archeologico di Truentum nel Comune di Martinsicuro, via Po n.8), nasce con l’obiettivo di dare spazio a quanti credono nel valore dell’arte come mezzo indispensabile per alimentare quelle emozioni in grado di toccare le corde più intime delle nostre coscienze, spesso distorte da messaggi non edificanti che talvolta portano l’uomo a rifiutare ogni contatto con la realtà. Inoltre, si prefigge non solo di preservare le opere dell’ingegno di Mauro Crocetta, ma anche di promuovere una rete di solidarietà sociale, per  non  rimanere indifferenti verso una umanità bistrattata nella sua dignità.

La Fondazione vede il contributo operativo di personalità del mondo della cultura appartenenti all’Abruzzo, alle Marche e alla Puglia, tra cui Silvia Cuppini (docente di Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Urbino), Gastone Mosci (critico letterario e docente all’Università di Urbino), Giancarlo Bassotti (giornalista per la critica d’arte), Walter Scotucci (critico d’arte), Anna Maria Vitale (professoressa in Lettere), Enza Petrignani (professoressa in Lettere Classiche), Valeria Di Felice (editrice Di Felice Edizioni).

La presidenza del Consiglio di Amministrazione della Fondazione è affidata alla moglie dell’artista Maria Rosaria Sarcina Crocetta, con la collaborazione dei due figli Patrizia e Pietro Paolo e il contributo professionale dell’avvocato Maria Grazia Leone e del bancario Antonio di Bitonto. L’archiviazione delle opere è affidata a Tiziana Bisognin.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi