Giulianova. La nera fedeltà dell’ombra di Francesco Lioce: secondo appuntamento della rassegna di libri e cultura promossa dall’Associazione Culturale Teatro del Sì

6 Agosto 2013 00:280 commentiViews: 45

ASSOCIAZIONE CULTURALE TEATRO DEL SÌ

Scuola di teatro diretta da Cristina Trifoni

“Fare Letteratura”:

la cultura come relazione, confronto e scambio

La nera fedeltà dell’ombra di Francesco Lioce:

secondo appuntamento della rassegna di libri e cultura promossa dall’Associazione Culturale Teatro del Sì

Giulianova – 7 agosto, ore 21:00

Terrazza Palazzo Kursaal

Piazza Dalmazia – 64021 Giulianova (TE)

GIULIANOVA – Si conclude la prima edizione di Fare letteratura, la rassegna di libri e cultura promossa dall’Associazione Culturale Teatro del Sì con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Il 7 agosto la terrazza dello storico palazzo Kursaal sul lungomare di Giulianova ospiterà Francesco Lioce, uno dei giovani talenti della poesia italiana, che presenterà il suo libro di esordio La nera fedeltà dell’ombra (Perrone, 2012), recentemente premiato con una menzione speciale al Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto.

La serata – presentata da Luca Morricone (scrittore e studioso di letteratura dell’Università Roma Tre, già direttore della rivista letteraria “lìnfera”), insieme al giovane scrittore Mattia Albani e all’attrice Cristina Trifoni – resterà fedele allo spirito generale della manifestazione: può la cultura coniugare e armonizzare l’esigenza di letteratura delle persone con i problemi reali del nostro Paese? Attraverso l’incontro con alcuni nomi noti o emergenti del panorama della letteratura nazionale contemporanea, la rassegna cercherà di rispondere a questo interrogativo proponendo un’idea di letteratura capace di stabilire un incontro con la sensibilità e l’intelligenza degli individui e con i problemi concreti, sociali e politici.

A chiudere la rassegna questo mercoledì alle 21:00, Francesco Lioce, poeta, studioso di Letteratura Italiana all’Università Roma Tre e curatore dell’opera postuma di Piergiorgio Welby; presenterà La nera fedeltà dell’ombra (Perrone, 2012), il libro di esordio con cui il giovane autore porta a compimento un percorso letterario di oltre dieci anni, attraversato dalle importanti collaborazioni con numerose riviste di settore e dall’esperienza di «línfera», il quadrimestrale del Movimento per la Neorinascenza letteraria, di cui è stato uno dei fondatori.

“L’ombra del titolo è certo l’aggrumarsi delle attese in un’adolescenza che rifiuta di arrendersi all’inerzia e alla delusione, e pure resiste nei suoi tormenti e da questi trae ebbrezze e paure. Siamo dunque alle partenze e ai ritorni, alle fatiche di una crescita che è soprattutto la liberazione dal padre, l’urgenza di trovarsi e di ritrovarsi fuori da un sogno di bellezza e di grazia e al di là del disincanto e della perdita”. (Elio Pecora)

L’iniziativa Fare Letteratura s’inserisce nella programmazione estiva GiuliaEventi2013 portata avanti dall’amministrazione comunale di Giulianova. L’auspicio dei promotori è che la rassegna possa crescere, coinvolgendo un numero sempre maggiore di personalità, rivestendo in questo modo, nel corso degli anni, un ruolo importante per il tessuto sociale e culturale dell’intera area locale, dati i suoi fini educativi e culturali e data la concezione di cultura innanzitutto come relazione, confronto e scambio.

Francesco Lioce vive a Roma dove è nato nel 1978, ma è cresciuto a Caltanissetta. È poeta, studioso di Letteratura Italiana all’Università Roma Tre e curatore dell’opera postuma di Piergiorgio Welby.

I suoi componimenti poetici e i suoi interventi critici sono apparsi sulle riviste «Poeti e Poesia», «Bollettino di Italianistica», «Polimnia», «www.lankelot.eu», «Pubblic/azione», «Erba d’Arno», «Fuorigioco», «Fermenti», «Sincronie», «Aeolo», «La Mosca di Milano» e «línfera», organo quadrimestrale del Movimento per la Neorinascenza letteraria, di cui è stato uno dei fondatori. Il suo libro di esordio, La nera fedeltà dell’ombra, è stato pubblicato dall’Editore Giulio Perrone con la prefazione di Elio Pecora (Roma, 2012) e ha ottenuto una menzione speciale al merito come opera prima al Premio Internazionale di Poesia Alfonso Gatto 2013.

Studioso dello scrittore e diplomatico Carlo Dossi ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Studi di Storia Letteraria e Linguistica Italiana all’Università Roma Tre. Nel biennio accademico 2011-2013 è stato Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Italianistica dell’Università Roma Tre con il progetto Testimonianze letterarie e prospettive storiche dell’Italia postunitaria. Ricopre il ruolo di Cultore della Materia presso la cattedra di Letteratura Italiana tenuta dal Prof. Roberto Salsano all’Università Roma Tre. Di Carlo Dossi nel 2009 ha curato per la Salerno Editrice la riedizione delle Goccie d’inchiostro. Ha organizzato e promosso le giornate di studio nel centenario della morte dello scrittore milanese: Carlo Alberto Pisani Dossi scrittore e uomo di Stato (Università degli Studi Roma Tre, 15-16 Novembre 2010), di cui sono stati pubblicati gli Atti dalla casa editrice Loffredo (a cura di C. Giovanardi e F. Lioce, Napoli, 2012).

È il curatore di Ocean Terminal, il romanzo postumo di Piergiorgio Welby (Castelvecchi, Roma, 2009). È autore insieme a Luca Morricone della riduzione teatrale del testo, portato sulle scene a Roma, Lugano e Livorno da Emanuele Vezzoli (maggio-ottobre 2012).

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi