Daniela Musini a Bisceglie con il veleno dei Borgia

28 Agosto 2013 18:490 commentiViews: 5

“Lucrezia Borgia. Misteri, intrighi e delitti”. L’opera della scrittrice abruzzese protagonista nella prestigiosa rassegna letteraria “Libri nel borgo antico”

Sabato 31 agosto, nell’ambito della prestigiosa rassegna letteraria “Libri nel borgo antico” che si terrà nella suggestiva Bisceglie (BAT), ci sarà anche l’attrice e scrittrice abruzzese Daniela Musini invitata a presentare la sua opera “Lucrezia Borgia. Misteri, intrighi e delitti” proprio in quella cittadina che ebbe come Duca Alfonso d’Aragona, secondo marito di Lucrezia Borgia, con la quale fece appena in tempo a condividere la gioia della nascita del loro unico figlio Rodrigo, prima di essere assassinato a soli 19 anni per volontà di suo cognato, il magnifico e crudele Cesare Borgia.

La cittadina pugliese per quattro giorni (dal 29 agosto al 1° settembre) diventerà un salotto culturale a cielo aperto, dove decine di autori presenteranno i loro successi editoriali, un evento tra i più attesi dagli appassionati della lettura, che già nelle passate edizioni ha saputo calamitare l’attenzione di migliaia di assidui frequentatori  provenienti da tutta Italia.

Saggisti, narratori, giornalisti, volti nomi del mondo dello sport e dello spettacolo si alterneranno nelle incantevoli piazzette del centro storico della località adriatica; tra gli altri saranno presenti, Gianrico Carofiglio, Antonio Pennacchi, Gene Gnocchi, Manuel De Sica e Marcello Veneziani e, naturalmente Daniela Musini.

L’accattivante biografia della scrittrice abruzzese, pubblicata qualche anno fa (Edizioni Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri), sta vivendo una seconda giovinezza, grazie alle ultime fictions sui Borgia che hanno attirato l’interesse del pubblico  e riportato i riflettori su questo libro, un vero e proprio affresco sui complotti, le trame, gli splendori e le crudeltà delle grandi dinastie del Rinascimento, dagli Sforza agli Estensi, dai Gonzaga ai Medici, dai Montefeltro agli Aragonesi.

Su tutte le straordinarie personalità del tempo, spicca Lucrezia, enigmatica creatura, angelo e demone, carnefice e vittima, che tra passioni e morti misteriose, cattura il lettore con la sua scandalosa esistenza, ma molto spazio, nel libro, viene riservato a suo padre, Rodrigo Borgia, poi divenuto Papa Alessandro VI, ai suoi tre fratelli, tra cui il tremendo Cesare, detto il Valentino e agli intrighi e avvelenamenti della sua magnificente e terrifica famiglia.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi