Chieti. Sindaco Di Primio – Report – I Edizione Festival Regionale di Gastroturismo “Chessemagne”

28 agosto 2013 19:010 commentiViews: 10

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ha presentato, questa mattina, agli Organi d’Informazione la prima edizione del Festival Regionale di Gastroturismo denominato “Chessemagne”, in programma a Chieti dal 30 agosto al 1 settembre 2013.

L’iniziativa, che vede la partecipazione del Comune di Chieti in qualità di co-organizzatore dell’evento, è stata sviluppata grazie alla collaborazione della Regione Abruzzo, della Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Chieti e grazie al supporto tecnico-logistico della Confartigianato Chieti e la consulenza artistica del Centro Studi AICS “Spezioli” e dell’Arga-Fnsi.

Nell’intento di proporre una manifestazione a carattere turistico enogastronomico, valorizzando la tradizione culinaria abruzzese e celebrandola con convegni a tema, esposizioni e spettacoli, la tre giorni avrà come sfondo il Centro Storico cittadino (Corso Marrucino, piazza G.B.Vico, palazzo De Mayo) dove, a partire dalle ore 18.30 di venerdì 30 agosto, oltre 50 stand enogastronomici provenienti dall’Abruzzo, dalle Marche, dal Molise e dalla Puglia esporranno prodotti tipici regionali rendendo Chieti una vera e propria “Degustoteca” sotto le stelle.

Il “menù” enogastronomico prevede, infatti, degustazioni di piatti tipici che vanno dai classici e intramontabili “maccheroni alla chitarra”, piatti di carne e pesce tradizionali, fino ad arrivare ad una vasta scelta di dolci “antichi” e “moderni”, il tutto abbondantemente accompagnato da ottimi vini e boccali di birra: un mix di antica cultura e tradizione culinaria sapientemente affiancati alla cucina moderna.

Nell’ambito della manifestazione si susseguiranno, poi, anche numerose presentazioni di libri – “Capone Venturino il poeta della cucina teatina” di Mario D’Alessandro; “Tomato Day, il rituale della conserva di pomodoro” di Lia Giancristofaro; “Il cuore della Rondinella, guida alla cucina tradizionale della provincia di Chieti” di Francesco Stoppa; “Un sogno chiamato Italia” di Renato Di Carlo – mostre –“Il Lunario promuove il territorio adriatico-ionico, culla della dieta mediterranea” del noto disegnatore Passepartout (Gianfranco Tartaglia) a palazzo de Mayo – conferenze a tema – Il gastroturismo nella macroregione europea Adriatico-Ionica, culla della Dieta Mediterranea”; “Il Vino abruzzese alla conquista del mondo– premi – Venturini” dedicato alla carriera di un noto chef abruzzese; “Libiamo Libiamo” riservato a giovani cantanti lirici, distinti per qualità vocale e capacità teatrale quali interpreti dei personaggi di Violetta e Alfredo nella Traviata di Verdi; “Chessemagne” dedicato al miglior libro sull’enogastronomia edito nel 2012– concerti folkloristici – Associazione Corale “La Figlia di Jorio” di Orsogna; Orchestra Spettacolo “Attacca l’Asino Band” di L. Gentili – concorsi – Piatto ricco mi ci ficco” che prevede l’indicazione del miglior vino da abbinare ai nostrani maccheroni alla chitarra – rassegne fotografiche – “Un clic tira l’altro” sull’enogastronomia di specialità a cura di TV shock Eventi – e inchieste televisive – Chieti e ti sarà dato!” rivolta ai giovani durante le giornate del festival sul futuro del turismo enogastronomico, a cura di Alternews Communication, in onda su Sky 858 e Canale 17 Trasmissione Greensat/Web tv.

«Con questa tre giorni – ha dichiarato il Sindacol’Amministrazione intende proporre una manifestazione capace di coniugare quelli che sono i punti di forza della nostra regione ovvero le bellezze del territorio e la qualità delle produzioni enogastronomiche, nonché rendere Chieti vetrina e punto di riferimento di tali eccellenze. Una occasione, dunque, che mi auguro possa far conoscere maggiormente la nostra città anche da un punto di vista turistico. Tale edizione, che definirei “anno zero”, spero possa inserirsi nei prossimi anni nel calendario degli eventi ufficiali del Comune di Chieti, affiancando la Settimana Mozartiana, il Festival degli Artisti di Strada, Eventi Scalini, il Maggio Teatino, le Tradizioni della Quaresima, il Presepe Vivente e il Trekking Urbano».

La manifestazione sarà promossa attraverso social network, manifesti e brochure.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi