Pineto. NUOVE PROSPETTIVE A TAIWAN PER I PRODUTTORI “AMICI DEL PARCO”

12 Luglio 2013 17:170 commentiViews: 20

NUOVE PROSPETTIVE A TAIWAN PER I PRODUTTORI “AMICI DEL PARCO”

IERI A TORRE CERRANO LA VISITA DELL’AMBASCIATORE STANELY KAO

“Vi ringrazio infinitamente per l’opportunità che ho avuto di recarmi a Torre Cerrano, ospitalità eccellente e giornata fantastica!” Sono state le parole dell’Ambasciatore di Taiwan Stanley Kao al termine della visita istituzionale svoltasi ieri a Pineto. Insediatosi nel mese di giugno all’Ambasciata di Taipei in Italia, ha fatto la prima tappa a Torre Cerrano nell’ambito di una serie di incontri organizzati in Abruzzo dal Senatore Antonio Razzi. Il rappresentante diplomatico, accompagnato dalla signora Kao e dalla sua delegazione, è stato accolto a Torre Cerrano dal Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio, dal sindaco di Pineto Luciano Monticelli e dal Sindaco di Atri Gabriele Astolfi. Due guide del Cerrano gli hanno spiegato la storia del fortilizio e illustrato le caratteristiche dell’Area Marina Protetta. Il suo interesse nell’ascolto e la meraviglia nell’osservare la torre e il panorama circostante sono stati evidenti agli occhi di tutti i presenti.

La visita dell’Ambasciatore Kao è proseguita in una delle location principali del progetto “Amici del Parco”, La Piazzetta del Gusto a Pineto. Lì ha avuto modo di conoscere e intrattenersi con numerosi produttori aderenti, che gli hanno mostrato le rispettive eccellenze enogastronomiche.

“Sono rimasto impressionato dal fantastico panorama, ma più importante è la gente: dal suo operato tutto diventa possibile – ha detto l’Ambasciatore Stanely Kao. – “La mia missione è quella di sviluppare e implementare le relazioni economiche e commerciali con l’Italia creando interessi reciproci in tutti i settori.”. Il volume di interscambio tra l’Italia e Taiwan è di 5 miliardi di dollari, mentre il valore degli  investimenti taiwanesi nel nostro paese è pari a 500 milioni. Sono più di 230 mila i turisti taiwanesi che annualmente scelgono l’Italia come meta di vacanza. “C’è ancora molto spazio da sviluppare, sia per le imprese locali, che per quelle del mio paese – ha proseguito l’Ambasciatore, – soprattutto nei settori moda, turismo ed enogastronomia”. Olio, vino bianco e vino rossi made in Italy sono già introdotti nel mercato taiwanese. “I prodotti abruzzesi che ho visto e degustato oggi sono di alta qualità, ma è necessario fare più promozione. Il nostro ufficio può aiutare le aziende abruzzesi ad entrare nel mercato taiwanese”.

“Ringrazio il senatore Antonio Razzi per aver organizzato la visita dell’Ambasciatore in Abruzzo – ha detto il Presidente dell’AMP Benigno D’Orazio.- La promozione del nostro territorio e delle eccellenza enogastronomiche rientra tra i compiti dell’Area Marina Protetta. Pertanto, auspico che i nostri produttori possano sviluppare relazioni commerciali con Taiwan e che il Parco Marino diventi meta turistica ed esempio di buona pratica per la tutela ambientale per il popolo taiwanese”.

Infine, una cena organizzata in suo onore a base di prodotti degli “Amici del Parco”.  Nel corso della serata il giovane Andrea Spada gli ha dedicato un brano musicale suonato con un strumento particolarissimo: il caisa drum che emetti suoni orientaleggianti. Nota di colore, l’esibizione canora in duo dell’Ambasciatore Kao e del Presidente D’Orazio sulle note di “Michelle” dei Beatles.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi