Pescara. Daniela Musini protagonista al Festival Internazionale Dannunziano

20 Luglio 2013 15:470 commentiViews: 11

Daniela Musini protagonista al

Festival Internazionale Dannunziano


In scena all’Aurum di Pescara, domani, domenica 21 luglio con inizio alle ore 21, in prima nazionale, il recital concerto “L’Abruzzo nel cuore: omaggio a Gabriele d’Annunzio e alla sua terra natia”

PESCARA, 20 LUGLIO 2013. Un’ora e mezza di emozioni, una serata sotto le stelle per celebrare la figura del Vate.

Il recital/concerto in prima nazionale di Daniela Musini, “L’Abruzzo nel cuore: omaggio a Gabriele d’Annunzio e alla sua terra natia”, andrà in scena domani, domenica 21 luglio (inizio ore 21, ingresso libero), nell’ambito della quarta edizione del Festival Internazionale Dannunziano.

Lo spettacolo, ideato, diretto ed interpretato dall’attrice e pianista abruzzese, per le celebrazioni del 150° anniversario della nascita del grande Poeta, declina già nel titolo le proprie generalità: Daniela Musini, infatti, interpreterà quelle pagine narrative, poetiche e drammaturgiche che più delle altre sottolineano l’intenso e profondo legame che Gabriele d’Annunzio sentì sempre con il suo Abruzzo. Ecco quindi il monologo di Mila da “La figlia di Iorio”, la celeberrima “I pastori”, una struggente pagina dedicata da d’Annunzio alla madre Luisa de Benedictis, la funambolica poesia “L’onda, via via fino alla straordinaria novella “Dalfino” per concludere con la magìa de “La pioggia nel pineto”. Ma oltre ad interpretare questi capolavori, Daniela Musini darà corpo ed anima anche ad alcune figure femminili amanti e muse ispiratrici di d’Annunzio, e che videro il loro destino intrecciarsi con l’Abruzzo, quali Barbara Leoni (trasfigurata nella Ippolita de Il Trionfo della morte) e la grande Eleonora Duse così tragicamente legata a La figlia di Iorio. E come sempre nei suoi recital/concerti la poliedrica artista abruzzese, ambasciatrice nei fatti della figura di d’Annunzio nel mondo grazie ai suoi spettacoli in tantissimi Paesi esteri, tra i quali Turchia, Russia, Giappone, Francia, Germania, Stati Uniti e Cuba , punteggerà i momenti più intensi dello spettacolo eseguendo al pianoforte suggestive musiche di autori classici, come Claire de lune di Debussy, ma anche indimenticabili colonne sonore di film, tra le quali, ad esempio, Les feuilles mortes, Love song dal film Romeo e Giulietta di Zeffirelli e l’appassionata Oci ciornie. La scenografia dello spettacolo è affidata a Giuseppe Esposito.

“Sono felice ed onorata di far parte anche quest’anno del d’Annunzio Festival e, ancor di più, che sia il mio recital/concerto dedicato all’Imaginifico ad inaugurare gli eventi teatrali che si avvicenderanno nel corso delle serate – dichiara la Musini –  posso dire che è uno spettacolo creato appositamente per celebrare il nostro più illustre e geniale conterraneo con il quale celebro quest’anno “le nozze d’argento”: è dal 1988, infatti, che lo interpreto sui palcoscenici di mezzo mondo. Si tratta di uno spettacolo scritto con il cuore e che mira al cuore del pubblico attraverso le straordinarie emozioni verbali della sua Arte e le suggestioni  musicali che cercherò di trasmettere con il mio pianoforte”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi