Editoria. Gabriele D’Annunzio IL MISTICO SOGNO Presentazione di Lucio D’Arcangelo Edizioni Solfanelli

31 Luglio 2013 18:340 commentiViews: 13

Gabriele D’Annunzio
IL MISTICO SOGNO
Presentazione di Lucio D’Arcangelo
Edizioni Solfanelli

Il fantastico: più che un genere, un lato della letteratura a cui
molti scrittori si sono affacciati, per ritrarsene a volte esitanti o
immergervisi completamente. È accaduto a Lampedusa con Lighea, un racconto
che ci fa comprendere più profondamente e quasi emblematicamente l’autore
del Gattopardo. È accaduto ad un altro narratore “realista”, Perez Galdós,
con La sombra, diventato una specie di classico del genere. Ma né
Lampedusa né Galdós sono rimasti nella storia letteraria per quei racconti.
Esiste, quindi, un fantastico d’habitude, che ben conosciamo,
soprattutto attraverso certi autori dell’Ottocento, e un fantastico
occasionale, quasi del tutto da scoprire. Inutile dire che i testi
fantastici di D’Annunzio, qui raccolti, appartengono a quest’ultima
categoria. Si tratta di un’esperienza episodica nell’opera dannunziana, ma
non per questo meno significativa, soprattutto se si pensa a quell’Abruzzo
“magico-arcaico” che ne costituisce la ragione più evidente, anche se non
unica.
La deliberata confusione tra sacro e profano, tra sensualità e
misticismo, ingenera un’ambiguità espressiva che ritroveremo in certe
pagine delle Faville del maglio. D’Annunzio edifica il proprio apocrifo
Paradiso sulla riconversione del cristianesimo in paganesimo. Il naturale
prende il posto del soprannaturale in un’accezione peculiarmente “greca”,
che il poeta, più del prosatore, saprà esprimere in tutta la sua
suggestione.

«Ho fatto un bel sogno. Mi pareva d’essere nel Paradiso. Io vedeva le
undicimila vergini incedere, a due a due, lungo quella via di stelle che i
mortali chiamano Via Lattea. Ed era come la processione d’un collegio
interminabile di angeli. Di tratto in tratto le vergini si fermavano per
coglier fiori di luce. Li sfogliavano, raggio per raggio, come fanno delle
margherite i fanciulli di quaggiù, o ne formavano mazzolini. E i loro
sommessi parlari, misti di brevi risa, somigliavano il cinguettio di una
miriade di uccelli.»

Gabriele D’Annunzio
IL MISTICO SOGNO
Presentazione di Lucio D’Arcangelo
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7497-817-5]
Pagg. 80 – € 8,00

http://www.edizionisolfanelli.it/ilmisticosogno.htm

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi