Chieti. Una serata indimenticabile per la “XIV edizione della Settimana Mozartiana”: Ron Carter, Kenny Barron, Billy Cobham in “The Art of 3”.

20 Luglio 2013 15:390 commentiViews: 5

Una serata indimenticabile per la “XIV edizione della Settimana Mozartiana”:

Ron Carter, Kenny Barron, Billy Cobham in  “The Art of 3”.

Un concerto, una legenda:  una re- union d’eccezione: Ron Carter, Kenny Barron, Billy Cobham in “The Art of 3”a Chieti.

Un concerto eccezionale che vede tre mostri sacri del panorama jazzistico internazionale, tornare ad esibirsi in Italia dopo 10 anni, in un unica ed esclusiva tappa mondiale.

Domenica 21 Luglio si esibiranno, in occasione della “XIV edizione della Settimana Mozartiana” organizzata dal comune Chieti,  i tre virtuosi del Jazz internazionale. La kermesse  prevista per le ore 23.00 si svolgerà nel Salotto I di Piazza San Giustino dedicato ai grandi eventi e sarà uno degli spettacoli di chiusura della XIV edizione.

Lo spettacolo, realizzato grazie alla collaborazione artistica della “Caprioni Eventi”, si inserisce all’interno di un vasto calendario di eventi dedicati a Mozart, il compositore più noto di tutti i tempi, che la Città di Achille omaggia con sette sere dedicate alla musica, danza, alla prosa trasformando le piazze ed i vicoli del centro storico di Chieti in una piccola Salisburgo.

Tre grandi jazzisti insieme ad interpretare, ad altissimo livello, il jazz più classico, ognuno con la sua inconfondibile impronta, in una collaborazione che, anche per le doti di leadership di ciascuno, ha come unica possibilità quella del dialogo tra stile e personalità, storie ed esperienze che attingono tutte direttamente dalle radici del più puro “mainstream” .

Da una parte Ron Carter con la sua solidità e la sua cultura musicale accompagnata da una tecnica ed un’intonazione che ha del mitico, dall’altra Kenny Barron uno dei più sensibili e raffinati pianisti contemporanei, nonché Billy Cobham, anima del progetto The Art of Jazz Series di cui the Art of 3 fa parte, con la sua capacità di entrare ora discretamente e opportunamente nel racconto musicale creato da Barron e sostenuto e impreziosito da Carter, ora di esprimersi come il potente e creativo solista che ha così grandemente segnato la storia del suo strumento.  E Cobham, proprio con questo progetto, si è posto il grande obbiettivo di indagare ciò che avviene sul palco durante un concerto.

Un concerto che non bisogna perdere, uno spettacolo di intensa musica e di grande coinvolgimento emotivo, che unirà musica, immagini e testimonianze, e che ci mostrerà scelte stilistiche ed emozioni dei tre mostri sacri del jazz.

Caprioni Eventi

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi