Abruzzo

Chieti. Sindaco Di Primio – Report – Riconsegna alla città di Viale IV Novembre

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, e l’Assessore ai Lavori Pubblici, Mario Colantonio, questa mattina, alla presenza di altri componenti della Giunta, dei consiglieri di maggioranza comunale, dei dipendenti del VII Settore del Comune di Chieti, del prof. Ruggero D’Anastasio, referente del Museo di Scienze Biomediche, dei cittadini, hanno riconsegnato alla città Viale IV Novembre (strada d’ingresso alla Villa Comunale) interessata da recenti lavori di riqualificazione architettonica.

Con il 1° lotto (€. 1.200.000,00), finanziato con mutuo presso Cassa DD.PP., e i cui lavori sono stati ultimati in data 10 maggio 2010 dalla ditta “Di Cintio S.r.l.” e dall’Impresa “Ugo Di Cosmo”, sono stati realizzati i lavori inerenti i laghetti, il viale che collega piazzale Mazzini sino all’intersezione con viale Europa, il restauro e il miglioramento architettonico della fontana in ghisa e della vasca di piazzale C. Bergia, altri lavori complementari inerenti la sistemazione a verde e gli impianti tecnologici fra cui un ampio sistema di videosorveglianza.

Con il 2° lotto (€ 860.000,00), finanziato con mutuo presso la Cassa DD.PP., si è intervenuti sul rifacimento di piazzale Mazzini, l’area zona ex GIL e i marciapiedi di viale IV Novembre sino all’intersezione con piazza Trento e Trieste. Tali interventi sono stati suddivisi in due distinti stralci, entrambi funzionali e uniformati alle caratteristiche progettuali degli interventi già realizzati con il primo lotto.

Il 1° stralcio di lavori (secondo lotto) è stato ultimato in data 23.12.2012 dall’Impresa De Leonibus Costruzioni snc di Città Sant’Angelo per un importo dei lavori pari a € 367.259,25 oltre IVA. La riconsegna parziale è avvenuta il 14 luglio 2012. Il progetto architettonico e dell’impiantistica è stato redatto dall’ATP arch. Dario Di Luzio e dall’ Ing. Angelo Di Monte di Chieti, il progetto sicurezza dall’ATP geom. Daniele Masciulli  e dal geom. Giuseppe D’Ingiullo. L’intervento ha previsto la valorizzazione dell’area della fontana ottocentesca quale punto focale degli assi principali della Villa, il Viale dei Sonetti e Viale IV Novembre. Di quest’ultimo è stato enfatizzato il ruolo di elemento prospettico che unisce idealmente i monti della Maiella con il campanile della Cattedrale attraverso Villa Frigerj e le fontane del parco. È tornato ad essere un luogo fruibile ed aperto lo spazio detto “delle mattonelle rosse” raccordato ai terrazzi belvedere dell’ex GIL con una gradinata dal carattere affine a quella presistente. È stata aumentata la superficie permeabile dando più respiro agli apparati radicali delle essenze arboree presenti nel parco e sono stati realizzati ulteriori spazi per l’aggregazione ed il divertimento.

Il 2° stralcio di lavori (consegnati alla cittadinanza in data odierna), sono stati affidati all’Impresa Di Cintio srl di Pescara per l’importo complessivo di €. 280.000,00.

Il progetto architettonico e dell’impiantistica è stato redatto dall’ATP arch. Dario Di Luzio e dall’ Ing. Angelo Di Monte di Chieti, il progetto sicurezza dall’ATP geom. Daniele Masciulli  e dal geom. Giuseppe D’Ingiullo.

L’intervento ha previsto la riqualificazione di entrambi i marciapiedi di viale IV novembre sino all’intersezione con Piazza Trento e Trieste, attraverso l’utilizzo del medesimo disegno architettonico, a fasce alternate, che ha contraddistinto l’intero intervento di riqualificazione caratterizzato dall’uso prevalente, sulle zone di transito pedonale, del porfido e del cosiddetto “cemento lavato”. Le essenze arboree che costituiscono il viale sono state valorizzate da piazzole più ampie, protette da apposite griglie anticompattamento del terreno che, peraltro, intervengono a migliorare anche il decoro dell’insieme.

Altro elemento caratterizzante il 2° stralcio dei lavori  è costituito dalla realizzazione di una zona di attraversamento trasversale del Viale in corrispondenza del Museo di Scienze Biomediche e che, unitamente ad uno slargo incorniciato da due aiuole, va a sottolineare la presenza di questa importante istituzione il cui accesso, da sempre, è rimasto relegato in subordine rispetto alle visuali ed alle direttrici prevalenti del viale. In contemporanea con tali interventi si è provveduto alla realizzazione integrale del nuovo anello di distribuzione di acqua potabile in sostituzione di impianti ormai obsoleti e già fonte di numerose problematiche tecniche.

«L’Amministrazione Comunaleha dichiarato il Sindaconel progettare i lavori di riqualificazione della Villa Comunale ha voluto destinare a questo luogo di pregio della città spazi verdi sempre più fruibili e finalizzati alla socializzazione dei cittadini.

L’elemento che mi preme evidenziare, inoltre, perché fino ad ora quasi anonimo, è lo slargo realizzato dinnanzi all’ingresso del Museo di Scienze Biomediche al fine di conferire una maggiore forza attrattiva e di richiamo a questo luogo culturale.

La città comincia a prendere delle forme architettoniche che, partendo dal rispetto della nostra storia, segna degli elementi che la proiettano verso il futuro e già da ora voglio rendere noto che in seguito ai lavori della Villa verrà avviato un concorso di idee per “ridisegnare” piazza Trento e Trieste».

«I lavori eseguiti lungo Viale IV Novembre hanno riguardato servizi e sottoservizi datati oltre un cinquantennio – ha dichiarato l’Assessore Colantonio -. Ringrazio i responsabili e i dipendenti del VII Settore del Comune e in particolar modo anche la ditta affidataria dei lavori, per aver portato a termine secondo la tempistica, anzi con 15 giorni di anticipo, la consegna dell’incarico. I lavori di riqualificazione oltre ad aver dato maggior pregio all’ingresso del Museo di Scienze Biomediche hanno riguardato l’istallazione di rallentatori di traffico lungo il viale, l’installazione di fontanine e ampie fioriere, la presenza di griglie drenanti capaci di assorbire liquidi, la posa in opera di pavimentazione in pietra (porfido grigio a coste segate) e in “cemento lavato”.»

Al termine della conferenza stampa il prof. Ruggero D’Anastasio, a nome del Museo di Scienze Biomediche, ha ringrazio l’Amministrazione Comunale per le migliorie architettoniche apportate innanzi all’ingresso del palazzo.

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.