Abruzzo

Abruzzo. Caccia, orso e tutela della salute pubblica.

Caccia, orso e tutela della salute pubblica.

KO la Regione Abruzzo.

Straordinaria sentenza del TAR Abruzzo dell’11 luglio su ricorso di WWF e Animalisti Italiani.

Azzerate tutte le scelte della regione Abruzzo sulla caccia.

Domani Sabato 13 luglio 2013 a Pescara alle ore 11 presso il Caffè Letterario in via delle Caserme il presidente f.f. del WWF Italia Dante Caserta commenterà la straordinaria sentenza del TAR Abruzzo in materia di caccia, tutela dell’orso e della salute pubblica pubblicata ieri.

Il TAR, con commenti molto duri, ha censurato l’operato della Regione Abruzzo praticamente su tutte le scelte venatorie. Particolare rilevanza acquista il giudizio sulla tutela dell’Orso bruno. Il paragrafo della sentenza si conclude con una frase inequivocabile (“Da quanto sopra consegue quindi l’accoglimento della censura sulla mancata protezione dell’orso marsicano nell’intero areale di distribuzione individuato nell’accordo PATOM.”).

La Sentenza, in combinato disposto con la recente decisione della Consulta che ha eliminato anche il famigerato Comparto Unico, sempre su ricorso di WWF ed Animalisti Italiani, determina il KO finale per la gestione venatoria attuata finora dalla Regione Abruzzo.

Ora è arrivato il momento di cambiare radicalmente strada e le associazioni, come sempre, promuoveranno scelte più efficaci per la tutela reale del patrimonio faunistico e soprattutto dell’Orso bruno.

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.