A Ripattoni in Arte si discute di donne e di ….Italia con il libro di Nicoletta Bazzano

24 Luglio 2013 22:380 commentiViews: 14

A Ripattoni in Arte si discute di donne e di ….Italia con il libro di Nicoletta Bazzano

Il confronto con l’autrice di” Donna Italia” condotto dalla docente di Storia d’Arte Moderna della Facoltà di Scienze della Comunicazione, Raffaella Morselli, si animerà con uomini e donne delle istituzioni per parlare del “Paese che resiste”

Nicoletta Bazzano ama le donne e ama l’Italia. Si capisce dal suo ultimo libro “Donna Italia” che sarà presentato a Ripattoni in Arte – sezione letteratura – domani 25 luglio alle 21. A parlare con lei di “donne” e di “Italia” uomini e donne delle istituzioni: dal sindaco di Teramo Maurizio Brucchi a quello di Bellante, Mario Di Pietro.

A introdurre e moderare, Raffaella Morselli, docente di Storia d’Arte Moderna della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo. Anche la Bazzano collabora con l’Università di Teramo,  infatti è ricercatrice di Storia moderna.

Il libro è dedicato a una figura simbolica e reale nello stesso tempo: “Donna Italia” l’immagine della nostra Patria è stata incisa sulle monete di bronzo, scolpita nel marmo, dipinta e cantata.” La sua effige canonica è una delle tante declinazioni della Grande madre terra mediterranea: regina coronata di torri, la cornucopia a mostrarne la ricchezza, la stella fulgente ad illuminarne i destini”.

L’autrice ripercorre questa simbologia attraverso la storia fino ai nostri giorni evidenziando come in una canzone di Francesco De Gregori del 1979, Viva l’Italia una nuova versione dell’allegoria della nazione, con il suo richiamo a valori nazionali e la sua dichiarazione d’amore verso un paese che “non ha paura”, “che resiste” attraverso il profilo dolcemente materno in una società ormai orfana di padri.

Anche per questo e, grazie alla presenza degli ospiti istituzionali, la presentazione del libro sarà l’occasione per un confronto sull’Italia di ieri e su quella di oggi, sull’Italia che resiste, magari perché è …donna!

“Dall’antichità a oggi donna Italia è stata via via rappresentazione artistica, letteraria e politica di una realtà geografica e politica dai confini cangianti che, nel corso dell’Ottocento, è diventata nazione. Per descriverne il profilo peculiare, aristocratico e al tempo stesso popolare, in questo libro sono utilizzati versi e immagini: pittura e scultura si intrecciano con la letteratura per rendere più nitidi i particolari di un volto femminile sempre uguale, eppure sempre diverso…… ecco perché, per noi oggi, si presenta come una figura simbolica in grado di narrare aspirazioni, sogni, progetti e fallimenti che hanno avuto durante i secoli passati come teatro la patria Italia, la terra dei padri. Interprete raffinata, donna Italia racconta, forse meglio di qualsiasi altra figura, quel complesso e affascinante passato politico e culturale nel quale si radicano sia il nostro presente che il nostro futuro” .

Intanto, stasera alle 21, la Società dei Concerti Primo Riccitelli, propone il concerto di  Claudio Azzaro & Strings Quartet “Word’s atmospheres orchestra”. Un programma che include anche un “Omaggio a Astori Piazzolla oltre a brani di, Renzo Ruggieri, Leornard Bernstein, Fiorenzo Carpi e Gorni Kramer. Eseguono: Claudio Azzaro (Fisarmonica); Paolo Angelucci (I Violino)

Eleonora Di Lodovico (II Violino); Alessandra Terra (Viola);

Federico Orlando (Violoncello).

Nicoletta Bazzano è ricercatrice di Storia moderna  e insegna Storia e culture d’Europa nel corso di laurea triennale di Scienze della comunicazione. Si interessa di storia politico-istituzionale e culturale del Cinque-Seicento nell’Italia spagnola e di storia del costume del Novecento. Fra le sue principali pubblicazioni Marco Antonio Colonna (Roma 2003), La donna perfetta. Storia di Barbie (Roma-Bari 2008), Donna Italia.

Storia di un’allegoria dall’antichità ai giorni nostri (Costabissara 2011)

Bellante 24 luglio 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi