Teramo. Da alcuni anni, nel nostro territorio, si sta verificando un incessante aumento della incidenza di molte malattie ormonali

14 Maggio 2013 00:450 commentiViews: 7

Da alcuni anni, nel nostro territorio, si sta verificando un incessante aumento della incidenza di molte malattie ormonali , in parte legate ad una grave modificazione dello stile di vita, (sindrome metabolica), in parte  a  numerosi fattori ambientali, quali il consumo di alimenti ricchi di additivi chimici, e soprattutto il forte incremento dell’inquinamento elettromagnetico, vedi i telefonini, e/o la radioattività ambientale (Chernobyl, Fukushima, l’uso ed abuso delle indagini radiologiche, etc).

In particolare, oltre il 50 % della popolazione Abruzzese è affetta da malattie della tiroide, con un discreto incremento della patologia tumorale. A tal proposito il 17-18 Maggio si svolgerà a Teramo, presso il Parco della Scienza,  la IV edizione delle “Giornate Endocrinologiche Abruzzesi”,   un appuntamento di rilievo Nazionale, che, utilizzando l’esperienza e la cultura di alcune tra le massime autorità della Endocrinologia, proporrà  un confronto sulle nuove tematiche tra  i medici di base ed i medici specialisti.  Interverranno fra gli altri, i Professori: A.Consoli, G. Lombardi, M. Maggi, E. Martino ,F. Monaco,E. Papini etc, illustri  rappresentanti dei migliori Atenei Italiani

Dopo Montesilvano (2009), L’Aquila (2010) e Lanciano (2012), Teramo si accinge a promuovere una attenta analisi  su temi   scientifici riguardanti l’ipertensione, il ruolo dell’acido urico come fattore di rischio cardiovascolare,  la terapia sostitutiva nella donna in post-menopausa, l’ipogonadismo dell’adulto ritenuto responsabile di severe manifestazioni dismetaboliche sistemiche e le nuove terapie per le malattie del surrene , ipofisi e tiroide.  La seconda giornata affronterà le problematiche legate al  ruolo  dei minerali e degli elettroliti e il loro ruolo nel mantenere l’equilibrio omeostatico del mezzo “interno”   del nostro organismo. Si  cercherà di stabilire  un   attivo confronto  tra medici specialisti e di medicina generale sulle nuove acquisizioni cliniche , diagnostiche e terapeutiche, con particolare riguardo alle sempre più centrali tematiche di farmacoeconomia. Considerando l’altissima professionalità dei Relatori e l’attualità dei  problemi affrontati, il comitato scientifico invita tutti  i medici della Regione ad una partecipazione attiva  e proficua,  e coglie l’occasione per ringraziare la AUSL4, i  Colleghi e tutte le Aziende che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento.

Cordiali Saluti

09/05/13                                           Gabriele Damiani

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi