Abruzzo. DOMENICA 19 MAGGIO GIORNATA DELLE OASI DEL WWF, CANTIERI VERDI IN AZIONE PER COSTRUIRE UN FUTURO SOSTENIBILE ANCHE IN ABRUZZO

18 Maggio 2013 21:510 commentiViews: 11

Settimana clou per sostenere le Oasi del WWF e salvare la natura d’Italia. Sabato anteprima con l’inaugurazione del Centro di Educazione Ambientale di Cortino (TE). Nella nostra regione tante iniziative materiali ed immateriali per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Domenica 19 maggio 2013 torna la Giornata delle Oasi WWF, le aree protette gestite dall’associazione in accordo con le comunità locali. In Abruzzo l’evento sarà caratterizzato dalla presentazione di veri e propri “cantieri verdi” che, anche grazie al WWF, sono stati realizzati o sono in corso di esecuzione in diverse aree per aumentare l’offerta dei servizi per il pubblico e, più in generale, per migliorare la qualità della vita dei cittadini e delle comunità.

In particolare, nella nostra regione vi sarà un’anteprima il 18 maggio con l’inaugurazione del nuovo Centro di Educazione Ambientale di Cortino (TE). Un vecchio edificio è stato completamente ristrutturato con soluzioni di architettura ecologica (come, a mero titolo di esempio, pannelli solari termici e fotovoltaici) e sarà ora destinato ad accogliere i tanti visitatori che arrivano nel Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, ente che assieme al comune di Cortino ha supportato l’iniziativa. L’esperienza dei tanti centri di educazione ambientale nati nelle Oasi del WWF viene quindi esportata in altri luoghi della regione decisi a cogliere la sfida della sostenibilità.

Domenica, invece, sarà la volta delle oasi “tradizionalmente” gestite dall’associazione. L’evento centrale sarà nell‘Oasi WWF delle Gole del Sagittario ad Anversa degli Abruzzi (AQ) dove si inaugurerà il vivaio dell’Oasi in collaborazione con la cooperativa sociale Daphne e si potranno seguire i lavori in corso di due cantieri, quello per l’impianto di fitodepurazione delle acque a servizio dei bagni della riserva e quello del nuovo sentiero aperto a tutti, con particolari soluzioni espositive e didattiche ideate per rendere possibile la visita anche ai diversamente abili. Quest’ultima iniziative scaturisce da un progetto dei giovani architetti di StudioStudio di Firenze (lo studio che ha vinto uno specifico concorso nazionale di Architettura promosso dal WWF e dal Comune di Anversa degli Abruzzi).

Tante saranno le attività di visita, con veri e propri i laboratori didattici, programmate sia alle Gole del Sagittario che nelle altre Oasi aperte al pubblico. Alle Sorgenti del Pescara a Popoli (PE) la mattina si potrà partecipare al Laboratorio sull’Acqua per l’osservazione degli invertebrati e delle piante adattate alla vita acquatica e il pomeriggio si potrà scoprire la riserva con un’escursione guidata. Al Lago di Penne (PE) si potrà visitare il mulino per la trasformazione del farro coltivato in maniera biologica. Ai Calanchi di Atri ad Atri (TE) sono previsti, tra l’altro, l’inaugurazione di installazioni artistiche e un laboratorio di archeologia. Alle Cascate del Rio Verde a Borrello (CH) sarà aperto il centro per la riproduzione del Gambero di Fiume. Al Lago di Serranella nei comuni di Casoli, Altino e S.Eusanio del Sangro in provincia di Chieti sarà posto al centro dell’attenzione del Laboratorio didattico rivolto a grandi e piccoli il tema del riciclo.

Dichiara Luciano Di Tizio, presidente del WWF Abruzzo “Investire nella conservazione della Natura e nella difesa, riqualificazione e bonifica del territorio conviene perché si scommette non solo sul futuro ma anche in un presente più sostenibile per le nostre comunità, anche dal punto di vista sociale. Da tempo in molte nostre oasi, spesso situate in territori montani marginali, vengono offerti servizi ai cittadini, dall’internet point alla biblioteca passando per il cinema e per il volontariato europeo. Nell’Oasi di Penne, con il progetto Terre dell’Oasi, e in quella dei Calanchi di Atri sono molto stretti i rapporti con gli agricoltori per la promozione e trasformazione dei prodotti del territorio, dal miele al farro. Si costruiscono relazioni sociali migliorando anche l’ambiente e tutelando il territorio per lasciare intatto il patrimonio di biodiversità che abbiamo la responsabilità di custodire. I visitatori scopriranno che tutte le oasi aperte questa domenica sono Siti di Interesse Comunitario per le rarissime specie di flora e di fauna presenti, Ovviamente in questo percorso troviamo difficoltà che cerchiamo di superare con il continuo confronto con i cittadini, con gli amministratori, con i tanti volontari e anche con le aziende che svolgono lavori ed attività in queste aree. Un meccanismo complesso che ha nella partecipazione il suo motore”.

Dichiara Augusto De Sanctis, coordinatore delle Oasi del WWF in Abruzzo “Quest’anno vogliamo mostrare le nostre oasi nel pieno delle attività di realizzazione di strutture e iniziative pubbliche. Si parla molto di lavoro e il WWF ritiene che il modo migliore per far fronte alla crisi non sia quello di puntare su opere faraoniche ma su tanti piccoli cantieri “verdi” diffusi per recuperare l’ambiente assicurando una migliore qualità della vita alle comunità e servizi ai cittadini. Nelle nostre oasi e nei paesi che le ospitano è per noi normale aprire cantieri per ristrutturare edifici da destinare a centri visite e di ricerca, foresterie e musei oppure attivare sentieri, come la ciclo-ippovia ad Atri, oppure recuperare detrattori ambientali dando una nuova vita a porzioni di territorio marginali e degradate, come è accaduto ad Anversa con l’area camper e a Serranella per un piccolo centro ricreativo per lo sport all’aperto. Iniziative concrete e tangibili realizzate in stretta collaborazione, sia nell’attività di ideazione e programmazione sia, a volte, nell’effettiva esecuzione, con i comuni che sono i primi responsabili della gestione delle aree e dei fondi destinati dalla Regione Abruzzo”.

Oggi presso la sede del WWF Italia a Roma parteciperà il nuovo Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando alla conferenza stampa di lancio di questa Giornata, a cui hanno aderito personaggi del mondo dello sport e della cultura che stanno contribuendo alla conoscenza presso il grande pubblico di un sistema di aree protette che tutela paesaggi ed elementi di biodiversità unici. Le oasi abruzzesi in questo panorama rappresentano al meglio la Natura dell’Appennino, con specie animali e vegetali rarissime come l’Orso bruno e il Fiordaliso del Sagittario. Tra questi Dario Vergassola che, durante un bucolico scatto fotografico nel bosco, e per coinvolgere i propri fan lancia l’invito: “Annaffia il tuo impegno per una foresta di idee. Anche perché i capelli non ricrescono, le foreste sì!”. Tra gli altri, ma le adesioni aumentano di giorno in giorno, ci sono anche Massimo WertmullerSavino Zaba, Claudio Guerrini eRosaria Renna voci ufficiali dello spot Oasi 2013, e dal mondo dello sport i campioni della FIJLKAM (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali), Luigi Busà, Campione del Mondo di Karate a Parigi 2012, Rosalba Forciniti, medaglia di Bronzo di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012, Daigoro Timoncini, Nazionale di Lotta a Londra 2012.

Le Oasi sono il più importante progetto di conservazione del WWF sul territorio italiano, un parco diffuso fatto di oltre 100 paradisi naturali per oltre 37.000 ettari di natura, protetta dal cemento, dal bracconaggio, dagli incendi, dall’inquinamento e da ogni forma di illegalità ambientale, ma che ancora oggi devono lottare ogni giorno contro attacchi diretti, politiche sconsiderate e una cronica mancanza di fondi. Per questo il WWF chiede l’aiuto di tutti – fino al 26 maggio si dona via sms o chiamata al 45506*** – per continuare questa imponente azione di tutela e promuovere due nuove oasi: una “Casa per l’Orso” in Trentino, dove il raro simbolo delle nostre montagne – ne restano circa 50 sulle Alpi, meno di 100 in tutta Italia – potrà trovare frutti e spazi sicuri evitando incontri con l’uomo e gli allevamenti che spesso gli sono fatali; e una “spiaggia sostenibile” in Sardegna, per proteggere una delle coste più selvagge nel nord dell’isola aprendola a un turismo responsabile e non invadente, modello da esportare per godersi il mare nel rispetto della natura. Negli ultimi due anni, grazie agli sms di tantissimi italiani, il WWF ha salvato nuove preziose aree di natura, come il Bosco dell’Arrone, sopravvissuto alla cementificazione del litorale romano, o la splendida spiaggia di Scivu ad Arbus, una delle più incontaminate della Sardegna. Ma la missione continua.

I programmi della giornata possono richiesti all’email abruzzo@wwf.it oppure consultati sul sito WEB del WWF Italia www.wwf.it Qui sotto li alleghiamo integralmente.

*** SMS PER LE OASI WWF:  SI DONA AL 45506 – Dal 5 al 26 maggio si donano 2 euro via SMS al 45506da cellulari personali TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce e Noverca, o chiamando da rete fissa TWT; 2 o 5 euro chiamando da rete fissa Telecom Italia, Infostrada e Fastweb. Oppure presso i 7800 sportelli bancomat UniCredit in tutta Italia, dal lunedì al venerdì fino alle 20.00

INFO: 36831887739

SABATO 18 MAGGIO

Inaugurazione del Centro di Educazione Ambientale WWF “Monti della Laga” a Cortino (TE), nel Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga.

Il Centro nasce grazie alla collaborazione tra WWF, Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e Comune di Cortino. La struttura, in origine una casa appoggio per pastori da anni inutilizzata e messa a disposizione dal Comune di Cortino, è a circa 2 km dal centro abitato, in prossimità del bivio per Casagreca, in una zona molto suggestiva del Parco da dove è possibile ammirare sia il massiccio del Gran Sasso che la catena dei Monti della Laga.

Il Parco ha assicurato un finanziamento che ha permesso, grazie anche al lavoro dei volontari del WWF di Teramo, di recuperare lo stabile di circa 250 m2, compreso un portico, circondato da un ampio cortile recintato di circa 3.500 m2. Nel Centro sono stati realizzati un impianto solare termico a circolazione forzata con serbatoio di 150 litri ed un impianto fotovoltaico connesso alla rete energetica pubblica, sono stati sistemati l’impianto elettrico, i bagni ed il tetto e si è dotata tutta la struttura di un rivestimento esterno isolante, impermeabilizzante e traspirante, sostituendo porte ed infissi e predisponendo un sistema di allarme.
Il Centro è destinato ad ospitare scolaresche, ricercatori ed appassionati di natura desiderosi di conoscere il territorio del Parco e costituirà un arricchimento dell’offerta eco-turistica del territorio, contribuendo alla promozione del territorio dei Monti della Laga, del Parco e della nostra provincia.

DOMENICA 19 MAGGIO

Oasi WWF Gole del Sagittario

L’evento si terrà ad Anversa degli Abruzzi (AQ)

Ore 10,30: Inaugurazione del Vivaio della Riserva con visita guidata alla scoperta delle piante selvatiche riprodotte.. a cura della Coop. Sociale DAPHNE

Ore 12,00: Laboratorio in Vivaio: “PER FARE UN FIORE CI VUOLE UN BIMBO”

Ore 12,00: “Lavori in corso…l’Oasi apre le porte alla visita delle strutture didattiche e sostenibili in corso di realizzazione: impianto di fitodepurazione e sentiero sensoriale presso le Sorgenti di Cavuto

Ore 16,00: Il Teatrino del Libro “KAMISHIBAI”- Pomeriggio di letture per grandi e piccoli (5-11 anni), con, a seguire, piccola mostra del libro a cura di Anna Villani

Oasi WWF Calanchi di Atri

L’evento si terrà ad Atri (TE)

Ore 10.00, Laboratorio Didattico – Gioca in Oasi con i cinque sensi

Ore 10.30 Visita guidata Oasi WWF “Calanchi di Atri”

Ore 15.00, Laboratorio di Archeologia “sulle tracce del passato, alla scoperta della Necropoli preromana di Colle della Giustizia”

Ore 15.30, Visita Guidata Oasi WWF “Calanchi di Atri”

Ore 18.00 Inaugurazione istallazioni artistiche Lupo & Asso (L. Lupoletti e Ivo Galassi) e Lupo & Palla (L. Lupoletti e P. Palladini)

Oasi WWF Sorgenti del Pescara

L’evento si terrà a Popoli (PE)

Domenica l’Oasi “Cascate del Rio Verde” sarà aperta al pubblico con il seguente programma:

-Ore 10:00: presentazione della Riserva a cura del Direttore Pierlisa Di Felice

-Ore 10:30: laboratorio “Un’oasi per l’Acqua” con osservazione degli invertebrati delle sorgenti e della vegetazione acquatica

-Ore 16:00: escursione guidata lungo i sentieri della Riserva

Oasi WWF Cascate del Rio Verde

L’evento si terrà a Borrello (CH)

Domenica l’Oasi “Cascate del Rio Verde” sarà aperta al pubblico dalle 10,00 alle 19,00 in orario continuato, l’ingresso sarà libero e durante la giornata verranno effettuati laboratori didattici sul Progetto Life “CRAINat” sulla conservazione e recupero del gambero di fiume

Oasi WWF Lago di Serranella

L’evento si terrà a Casoli (CH)

Ore 9.30 – Inizio di Giornata Oasi 2013 Ore 10.00 – Saluto delle autorità

Ore 10.15 – “Giocalloasi”: Laboratorio di Riciclo creativo per bambini e genitori (prenotazioni 349.3946288).

Ore 12.30 – Visita Guidata all’Oasi

Ore 16.00 – Cenni sulla Fotografia in Natura (a cura di WWF Zona Frentana e Costa Teatina);

Ore 18.30 – Proiezione Documentario “La Regina dei Fiumi è tornata in Abruzzo” di Alessandro Di Federico

Ore 19.30 – Chiusura di Giornata Oasi

Oasi WWF Lago di Penne

L’evento si terrà a Penne (PE)

Dalle 10:30 in poi visite guidate alla Riserva.

Laboratori didattici al mulino di Terre dell’Oasi, dove si trasformano alcuni dei prodotti coltivati nella Riserva secondo i criteri dell’agricoltura biologica, e sulla tessitura presso il Centro di Educazione Ambientale.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi