Teramo. Un pomeriggio di riflessione sulla tutela dell’acqua

7 aprile 2013 09:310 commentiViews: 11

Un pomeriggio di riflessione sulla tutela dell’acqua

Si è svolto ieri, presso il Centro socio-religioso della Parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata a Colleparco di Teramo, un partecipato incontro pubblico dal titolo “Noi, l’acqua, la vita”.

L’iniziativa, organizzata dal WWF Teramo e dall’Associazione Laus Perennis, si è aperta con l’inaugurazione della Mostra fotografica “Acqua, fonte di vita” con foto dei maggiori fotografi internazionali sul tema dell’acqua. Una parte della mostra è stata dedicata anche ad alcune foto realizzate dal fotografo teramano Mario Miranda.

Alle 17 ha preso il via una interessante tavola rotonda con Pierlisa Di Felice, Direttore dell’Oasi WWF Riserva regionale Sorgenti del Pescara, che ha evidenziato l’importanza della tutela del bene “acqua”, e Renato Di Nicola, della Campagna “Acqua Bene Comune”, che ha ricordato l’impegno del Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua negli ultimi anni in Abruzzo e in Italia.

Molto suggestivo ed intenso l’intervento di Don Giovanni Bruni che ha letto un passo della Bibbia sempre dedicato all’acqua.

Sono poi seguiti vari contributi da parte del pubblico e tutto si è concluso con una proiezione di belle foto e la lettura di alcune poesie di Lucio Cancellieri.

La Mostra fotografica “Acqua, fonte di vita” potrà essere visitata nei locali del Centro socio-religioso della Parrocchia di San Gabriele dell’Addolorata dal 5 al 14 aprile, tutti i giorni dalle ore 17 alle ore 19.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi