Teramo. ATTUALITÀ NELLA PATOLOGIA DEI TENDINI: DALLA MEDICINA VETERINARIA ALL’UOMO

8 aprile 2013 22:020 commentiViews: 18

ATTUALITÀ NELLA PATOLOGIA DEI TENDINI: DALLA MEDICINA VETERINARIA ALL’UOMO

Teramo, 8 aprile – Tendinopatie: dalla ricerca di base all’applicazione clinica è il tema di un convegno organizzato dall’Università degli Studi di Teramo in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale di Teramo per mercoledì 10 aprile 2013, a partire dalle ore 10.00, nella Sala delle lauree della Facoltà di Scienze politiche.

I lavori avranno carattere interdisciplinare con relatori medici veterinari ed esperti di medicina umana e si articoleranno in tre sessioni nelle quali sarà illustrato come studi sulle cellule staminali all’Università di Teramo hanno prodotto modelli consolidati di rigenerazione di tendini lesionati, sperimentati su animali ed efficaci nell’uomo. Si tratta di un risultato di particolare rilievo per una patologia che colpisce nel mondo più di 30 milioni di persone ogni anno e per la quale non esistono cure. Oltre a interessare il campo della medicina sportiva, la patologia dei tendini affligge una grossa fetta di popolazione in età avanzata, con ridotta mobilità e acuta dolorabilità.

«Non essendoci al momento terapie efficaci – hanno dichiarato i ricercatori dell’Ateneo ‒ quella sulle cellule staminali appare attualmente l’unica frontiera per la cura delle tendinopatie».

Dopo i saluti di Luciano D’Amico, rettore dell’Università degli Studi di Teramo, e Giustino Varrassi, direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Teramo, la prima sessione ‒ presieduta da Valentina Russo e Aurelio Muttini, dell’Università di Teramo ‒ inizierà  alle ore 10.15 e sarà dedicata agli Approcci terapeutici innovativi. Interverranno Ciro Tetta, del Fresenius Medical Care Deutschland GmbH di Bad Homburg (Germania); Barbara Barboni, del Dipartimento di Scienze biomediche comparate dell’Università di Teramo; Anna Berardi, del Laboratorio Cellule Staminali del Dipartimento di Medicina trasfusionale dell’Ospedale Civile di Pescara.

Morfologia tendinea e patogenesi delle tendinopatie è il tema della seconda sessione di lavori prevista per le ore 12.00 e presieduta da Mauro Mattioli, del Dipartimento di Scienze biomediche comparate dell’Università di Teramo, e Fabrizio Capone, responsabile dell’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale di Atri. Relazioneranno Valentina Russo, del Dipartimento di Scienze biomediche comparate dell’Università di Teramo, e Michele Abate, della Scuola di specializzazione in Medicina Fisica e Riabilitazione dell’Università di Chieti-Pescara.

I lavori del convegno riprenderanno quindi alle ore 15.00 con la sessione conclusiva dedicata a Diagnosi e trattamento delle tendinopatie e presieduta da Barbara Barboni e Michele Abate. Interverranno Fabrizio Capone, responsabile dell’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale di Atri; Lorenzo Maria Gregori, del Dipartimento di Radiologia dell’Ospedale San Salvatore di L’Aquila; Nicola Mafulli, della Queen Mary University di Londra; Aurelio Muttini, del Dipartimento di Scienze biomediche comparate dell’Università di Teramo

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi