Pescara. Maurizio Rolli e il Pescara Jazz Ensemble chiudono la stagione dei “sabato in concerto jazz”

24 Aprile 2013 20:260 commentiViews: 12

Maurizio Rolli e il Pescara Jazz Ensemble chiudono la stagione dei

“sabato in concerto jazz”

Sabato 27 aprile a Pescara uno straordinario live tra musica, amicizia ed emozioni

PESCARA, 24 APRILE 2013. Il jazz nelle sue più svariate forme e colori raccontato da grandi  artisti nazionali ed internazionali. E’ in estrema sintesi la rassegna dei “sabato in concerto jazz” della Fondazione Pescarabruzzo organizzata dall’associazione culturale Archivi Sonori.  Dodici splendidi live che da novembre ad aprile hanno trasformato la “Maison Des Arts”, in corso Umberto a Pescara, nel luogo della musica di tutti, un luogo dove lo scambio con gli artisti è stato sempre vivo, emozionante, unico, un luogo dove hanno trovato spazio, solo per fare qualche esempio, le evoluzioni del virtuoso pianista venezuelano Otmaro Ruiz, le suggestioni della fisarmonica solista della Scala di Milano Simone Zanchini, le ance di Stefano Cantini Bob Bonisolo, le sei corde, le stesse che suonano per Paolo Conte, di Alessio Menconi. Un’offerta artistica difficile da eguagliare specie considerando che tutti i concerti della rassegna sono stati ad ingresso gratuito grazie all’impegno finanziario della Fondazione Pescarabruzzo.

Sabato 27 aprile (Maisons des Arts, corso Umberto – Pescara – ingresso libero ore 18, accesso consentito dalle 17.30 e fino ad esaurimento posti) vi sarà il concerto che chiuderà la stagione. A salire sul palco una formazione che può considerarsi ormai marchio di esportazione della musica made in Italy ed un fiore all’occhiello del capoluogo adriatico, il “Pescara Jazz” Ensemble capitanato da Maurizio Rolli. Ad aprile dello scorso anno un tour negli U.S.A. insieme al chitarrista Mike Stern che ha entusiasmato l’esigente pubblico statunitense e che ha fatto tappa anche nel più antico jazz club americano, il “Jazz Showcase” di Chicago. Cinque amici, cinque musicisti abruzzesi di nascita ma giramondo di professione. Stiamo parlando di Maurizio Rolli al basso, Claudio Filippini al piano, Giancarlo Alfani alla chitarra, Manuel Trabucco (che sostituisce Max Ionata) al sax e Nicola Angelucci alla batteria. Sul palco bravura ed intesa, difficile prevedere l’evoluzione di una serata quando si parla di artisti di questo spessore. Ci saranno brani di Alfredo Impulliti dello stesso Maurizio Rolli con qualche sorpresa pensata appositamente per l’evento. Ma sono poche indicazioni di partenza, il resto sarà svelato sabato 27 aprile.

Questo concerto conclude in bellezza una rassegna all’insegna della qualità e del Jazz internazionale, il tutto è stato possibile grazie alla Fondazione Pescarabruzzo da sempre promotrice, con il suo Presidente Nicola Mattoscio, di questo e altri eventi di grande spessore culturale a Pescara.
L’organizzazione è stata invece della associazione culturale “Archivi sonori” (con la direzione artistica di Maurizio Rolli che si è riservato l’ultimo concerto per uno dei suoi progetti più ambiziosi).

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi