L’Aquila. Importante informativa del Governo e seduta straordinaria del Consiglio regionale dell’Abruzzo

28 Aprile 2013 09:220 commentiViews: 5

Mia Casa d’Abruzzo

Coordinamento regionale

COME E’ NOTO DOMANI – MERCOLEDI 24 APRILE – NEL CORSO DELLA SEDUTA DEL SENATO VOLUTA DAL PRESIDENTE PIETRO GRASSO, IL GOVERNO PRESENTERA’ UNA “INFORMATIVA” SULLA RICOSTRUZIONE POST TERREMOTO IN ABRUZZO E IN EMILIA-ROMAGNA.

Il Mia Casa d’Abruzzo, nei giorni scorsi, con una “Lettera aperta” ha chiesto al Presidente del Senato Pietro Grasso in visita a L’Aquila, alle Senatrici ed ai Senatori, di “dare una mano” affinchè i “soggetti attuatori”, provvedano con maggiore sollecitudine allaricostruzione e alla messa in sicurezza antisismica degli edifici e alloggi di Edilizia Residenziale pubblica e privata danneggiati dal terremoto.

In particolare, è stato chiesto al Presidente Grasso, quale seconda carica dello Stato, di promuovere un “Incontro di lavoro congiunto” con le Istituzioni pubbliche nazionali, regionali e locali, con i “soggetti attuatori” pubblici e privati, poiché nei 4 anni ormai trascorsi dal 6 aprile 2009 è rimasta completamente ferma la ricostruzione “pesante” degli edifici classificati E sia del centro storico e sia delle Frazioni e e dei Quartieri limitrofi, mentre un “preziosissimo” patrimonio abitativo di edilizia residenziale pubblica e privata, duramente danneggiato dal terremoto, si presenta ancora oggi in una condizione “drammatica” di intollerabile e ingiustificabile degrado e abbandono.

A tale proposito, il Mia Casa d’Abruzzo ha presentato, per la terza volta, al Consiglio Regionale una “Proposta di Legge ad hoc”,con la speranza che, a seguito della annunciata informativa del Governo e delle risultanze del dibattito al Senato, venga al più presto riconvocata la seduta straordinaria del Consiglio regionaleper ladefinizione della legislazione e del ruolo della Regione Abruzzo nella ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 9 aprile 2009.

La bozza di Legge, elaborata e redatta in articoli tenendo in debito conto le più importanti esperienze acquisite in materia e quanto legiferato dalle Regioni più “virtuose” colpite da eventi sismici,dispone la realizzazione degli interventi necessari per la ricostruzione e il ripristino degli immobili distrutti o danneggiati dal terremoto del 6 aprile 2009 e rende possibile il loro immediato adeguamento alla normativa antisismica vigente.

Il Mia Casa d’Abruzzo si auspica che, nelle attuali e difficili circostanze, i comportamenti del Presidente della Giunta e del Consiglio regionale, siano ispirate e uniformate alla coerenza e al rispetto delle regole della partecipazione democratica.

E’ di fondamentale importanza per una “buona ricostruzione” che, superata la fase di gestione commissariale, la Regione Abruzzo ed il Consiglio regionale, in collaborazione con il Governo nazionale, con le Province, con i Comuni, con tutti i “soggetti attuatori” della “ricostruzione” e gli enti pubblici e privati interessati, promuovano, coordinino e controllino “direttamente”le fasi prioritarie ed essenziali della ricostruzione, e coinvolgano “tutti gli interessati” nelle iniziative, nei processi decisionali e di programmazione e nell’uso “esemplare” delle risorse che sono e saranno messe a disposizione.

per il Mia Casa d’Abruzzo

Pio Rapagnà – ex Parlamentare

L’Aquila, 23 Aprile 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi