Chieti. Sindaco Di Primio – Nota – Collaborazioni fra Comune e Istituto Comprensivo 3. Vigili urbani in pensione a servizio della scuola di via Pescara e progetto piedibus

24 aprile 2013 19:460 commentiViews: 13

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina, accompagnato dall’Assessore alla Pubblica Istruzione, Giuseppe Giampietro, si è recato presso la Scuola dell’Infanzia di “via Pescara Sud” – Istituto Comprensivo 3 di Chieti, diretto dalla dott.ssa Paola Di Renzo – dove, già dallo scorso lunedì 22 aprile, la Polizia Municipale in pensione di Chieti sta effettuando servizio di vigilanza al traffico.

L’iniziativa, la prima attuata in città, è stata realizzata grazie all’intesa e alla collaborazione tra Comune di Chieti, Istituto Comprensivo 3, ANVUP (Associazione Vigili Urbani in Pensione) di Chieti e Comando di Polizia Municipale.

La collaborazione tra il Comando di Polizia Municipale di Chieti e l’Istituto Comprensivo 3 prevederà, a breve, anche la realizzazione del progetto “Piedibus”, grazie al quale gli alunni dell’Istituto, accompagnati da un ausiliare del traffico, si recheranno a scuola a piedi, costituendo un autobus umano e ripristinando, così, abitudini e stili di vita salutari ed ecocompatibili.

«Esprimo grande soddisfazione per l’avvio del progetto di sicurezza stradale promosso dalla scuola primaria di via Pescara – ha dichiarato il Sindaco – il cui merito va tributato alla dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo 3, Paola Di Renzo, nonché devo i miei ringraziamenti all’Associazione dei Vigili Urbani in Pensione che, già da due giorni, sta effettuando il proprio servizio davanti alla scuola primaria.

Proprio sulla scorta di questa lodevole e soprattutto utile iniziativa – ha evidenziato il Sindaco –  l’Amministrazione Comunale ha deciso di elaborare un progetto più ampio, coinvolgendo le associazioni di volontariato cittadine, per far si che davanti a tutte le scuole primarie del territorio, già dal prossimo anno scolastico, siano presenti ausiliari del traffico in grado di far fronte alla sicurezza dei nostri bambini.»

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi