CAPPELLE SUL TAVO. IL FIUME TAVO SEMPRE PiU’ INVASO DA RIFIUTI

12 aprile 2013 21:340 commentiViews: 5

CAPPELLE SUL TAVO

IL  FIUME TAVO SEMPRE PiU’ INVASO DA RIFIUTI

Cappelle Sul Tavo: da circa 3 anni viene segnalata la presenza di rifiuti di ogni genere lungo le sponde del fiume Tavo presenti in località Cappelle sul Tavo.

Ma nonostante le “segnalazioni” rivolte all’Amministrazione Comunale, la situazione – in mancanza di interventi concreti – invece di migliorare è notevolmente peggiorata.

Basta farsi una passeggiata immersi nel verde della vegetazione del fiume per  scoprire uno spettacolo a dir poco vergognoso.

Rifiuti di ogni genere vengono abbandonati ormai quotidianamente lungo la strada che costeggia il letto del fiume.

Rifiuti altamente inquinanti come ETERNIT, AMIANTO, PNEUMATICI, SCARTI DI MATERIALI EDILI, ELETTRODOMESTICI E TANTO ALTRO.

Il tutto accade a pochi metri da campi coltivati da aziende agricole locali con il conseguente pericolo per la salute pubblica.

“Questa situazione viene provocata sicuramente da chi scarica rifiuti in un’area verde che dovrebbe essere tutelata – sostiene Matteo Mattioli cittadino Cappellese che da anni porta avanti questa battaglia tramite segnalazioni al Comune ed ai mezzi d’informazione  – ma a peggiorare tutto è l’indifferenza di quest’amministrazione che già informata tramite interrogazioni in consiglio comunale non si è neanche degnata di rispondere ma, soprattutto, non si decide ad intervenire.

I provvedimenti da prendere immediatamente – prosegue Mattioli – sono la immediata bonifica delle sponde e del fiume medesimo e la istituzione di controlli da parte della Polizia Municipale oltre che il posizionamento di sistemi di videosorveglianza. Ovviamente con telecamere attive e funzionanti, non come non come quelle presenti in paese.

Questo al fine di scoraggiare il ripetersi di tali atti, ma soprattutto per punire e sanzionare i responsabili.

Sembra, dato l’immobilismo dell’Amministrazione, quasi che i temi ambientali non stiano a cuore a quest’amministrazione”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi