USA. BRIDGESTONE CALZA LA DELTA WING di Lino Manocchia

12 Marzo 2013 20:520 commentiViews: 6

Riceviamo e Pubblichiamo l’articolo del collega giuliese

BRIDGESTONE CALZA LA DELTA WING

di  Lino Manocchia


La Bridgstone, “la gomma che non teme avversari” calzera’ la meravigliosa Delta Wing, spinta dal propulsore Elan, del

noto  dr.Donald (Don) Panoz.

E’ una notizia che ispira diversi sentimenti. Conoscendo il passato glorioso della Panoz-costruttore tra l’altro di vetture sportive di lusso e veloci-, osservando l’interesse della Bridgestone, dominatrice nel mondo delle quattro ruote Usa, non si puo’ fare altro che intravedere risultati soddisfacenti che le ditte impegnate meritano. Lo ha confermato l’inarrestabile Panoz,che, come noto e’ figlio di oriundi abruzzesi, il quale, come altri mille e mille emigranti divenne un ammirato pugile

Dopo aver cambiato nome (da Panunzio a Panoz ) poiche’ era “troppo lungo e non entrava nell’accapatoio di pugile, il bravo abruzzese diede vita al dr. Panoz che per tutta risposta saliva le scale della celebrita’ veramente straordinaria.

Lunga e’ la storia del dr. Panoz, che ha dovuto frenare per

quantita’ di primavera consumate, ma il bravo oriundo non dem orde.

La Delta Wing, la macchina che gli esperti considerano il bolide

del domani, verra’ calzata come detto con le gomme della célèbre ditta Bridgestone, che quasi tutte le categorie Usa conoscono ed usano.

Al dr Panoz si chiede: Come e’ avvenuto l’accordo con la ditta di gomme da corsa?

“Abbiamo avuto diversi incontri, spiega Panoz, e la Bridgestone ha offerso il suo rispettoso appoggio, dopo aver fatto prove, valutazioni e decisione finale.”

Questa e’ la prima volta che la Bridgeston calza simili gomme che la American Le Mans serie

“Per la fornitrice e’ una grande opportunita’,per la ALMS  sara’ una novita’ in quantosaremo in campo come partner del team

il che significa che il nostro impegno duplichera’.”

Speranza e attesa per Sebring, dunque.Dopo di che?…

“Passeremo nella LMP1 per la quale abbiamo sviluppato un nuovo motore, ad opera della Elan Power che ci consentira’ di competere con molto interesse e fiiducia.”

Il seddore tecnici e meccanici subira’ cambi?

“Abbiamo in mano tanta esperienza di gente che ha lavorato per anni con la Panoz. Unica differenza e’ che questi “operai” si troveranno dinanzi ad una vettura diversa, e questo sara” un

“Challenge” inestimabile.

Indubbiamente il binomio Bridgestone-Panoz e’ un significativo segno di successo.

Al  valente general manager della Bridgestone,Joe Barbieri ed allo stimato Don  Panoz, gli auguri degli sportivi.

Lino Manocchia

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi