Teramo. Protezione Civile – In dirittura d’arrivo l’azione congiunta Prefettura, Regione, Provincia e Comuni in tema di pianificazioni comunali di emergenza.

6 Marzo 2013 21:190 commentiViews: 8

Protezione Civile – In dirittura d’arrivo l’azione congiunta Prefettura, Regione, Provincia e Comuni in tema di pianificazioni comunali di emergenza. Dal summit odierno in Prefettura la disponibilità degli ultimi sette Comuni a redigere ed approvare, entro fine mese, i rispettivi Piani di protezione civile.

Entro la fine del corrente mese di marzo, tutti i Comuni teramani si saranno dotati di un Piano comunale di emergenza di protezione civile.

E’ stato questo l’impegno assunto questa mattina, nel corso di una riunione svoltasi in Prefettura,  dai rappresentanti degli ultimi sette Comuni che hanno ancora in itinere la redazione di tali, importanti strumenti di prevenzione, necessari per la gestione di situazioni emergenziali.

Se così fosse, la provincia di Teramo risulterebbe prima in Abruzzo e tra le più virtuose in Italia nell’ambito attuativo della recente legge 100/2012, che ha reso obbligatorio tale adempimento.

Alla riunione – presieduta dal Vice Prefetto Vicario P. Pigliacelli, reggente anche dell’Area Ordine e Sicurezza Pubblica/Protezione Civile – sono intervenuti, oltre a Sindaci e tecnici degli Enti locali: l’Ass. Falasca ed il dott. Venieri per la Provincia; il dott. Iovino, Dirigente Responsabile del Centro Funzionale della Regione Abruzzo, accompagnato da collaboratori tecnici esperti in pianificazioni e dall’Ing. Macrini del Servizio regionale Previsione e Prevenzione dei Rischi.

Nel corso dell’incontro, dal tenore prettamente tecnico, è stato fornito ogni utile elemento informativo e documentale a supporto del lavoro dei tecnici comunali, nonché confermata la disponibilità del Centro Funzionale a fornire, anche nei prossimi giorni, la necessaria collaborazione per la definizione dei Piani.

In dirittura d’arrivo, dunque, l’azione sinergica attuata, da dicembre 2011, da Prefettura, Regione, Provincia e Comuni, per contrapporre, alla sempre più evidente fragilità del territorio, una crescente attenzione allo stesso ed al miglioramento dei rispettivi schemi organizzativi per garantire, in situazioni di emergenza, una pronta e coordinata risposta operativa a tutela della popolazione.

Teramo, 6 marzo 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi