Teramo. Papa Francesco I. Il Vescovo Seccia: “Commosso, ho pianto di gioia”

13 marzo 2013 23:160 commentiViews: 78

“Commosso, ho pianto di gioia”

Il Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri, Mons. Michele Seccia,  appena annunciata la elezione del nuovo Papa, l’argentino Jorge Mario Bergoglio, 76 anni, di origini piemontesi, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

Fonte: www.vatican.va

Fonte: www.vatican.va

“Ancora una volta  la scelta dei Cardinali  ha manifestato, al di là  di tutti i pronostici e i calcoli umani, che c’è qualcosa  di imponderabile nell’elezione di un Papa. Certamente attraverso l’agire, i confronti, le riflessioni degli uomini che però assumono una grande responsabilità davanti alla propria coscienza.

In questi giorni ho pregato molto con tutta la Chiesa e quando ho visto la fumata bianca mi sono commosso … ad un certo momento ho pianto di gioia!

Alla fine della presentazione, ho spento il televisore, e mi sono trovato a sintetizzare ciò che ho provato, come reazione immediata.

Francesco I: il nome  un programma!

Il saluto alla folla presente in piazza: una preziosa e grande indicazione!

La preghiera per Benedetto XVI: segno autentico del papato come servizio!

La richiesta di preghiera e benedizione da parte del popolo: consapevolezza che, come la fede è dono e responsabilità, così il ministero è assunzione di un mandato che viene dall’alto e non può essere assolto senza la preghiera della comunità e della persona stessa.

Il mio auspicio è quello di fermarsi almeno qualche minuto a riflettere sulla densità spirituale di questo evento senza avere fretta di esaminare o dettare il programma concreto che il Papa dovrà svolgere.

Che la preoccupazione di cercare e dare notizie (pur legittima) non offuschi nella confusione il necessario momento della riflessione e, perché no!, della preghiera per quest’Uomo chiamato a servire la Chiesa di Roma per presiedere nella Carità la Chiesa universale.

Francesco I, Papa, inizia il suo cammino per le strade di Roma e del Mondo intero seguendo le orme di Cristo, accompagnato dalla Materna protezione di Maria di Nazareth. Madre della Chiesa.

Preghiamo per Lui e con Lui: vivremo meglio il nostro essere CHIESA di CRISTO”.

Teramo 13 marzo 2013

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi