Teramo. Massimiliano Stefanelli dirige l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e il pianista Andrea Lucchesini a Teramo

24 Marzo 2013 08:080 commentiViews: 12

Massimiliano Stefanelli dirige l’Orchestra Sinfonica Abruzzese

e il pianista Andrea Lucchesini a Teramo

Venerdì 22 marzo 2013, nel Parco della Scienza di Teramo, alle ore 21, si svolgerà il nono appuntamento della XXXIV Stagione dei Concerti organizzata dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli”.

Sul palco l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e il pianista Andrea Lucchesini diretti dal M° Massimiliano Stefanelli che eseguiranno musiche di Brahms e Beethoven.

Il programma:

J. Brahms – Serenata n.1 op.11 in re maggiore

Allegro molto

Scherzo – Allegro non troppo – Trio

Adagio non troppo

Menuetto I – Menuetto II

Scherzo – Allegro – Trio

Rondò – Allegro

L. V. Beethoven – Concerto n.5 op.73 in mi bemolle maggiore “Imperatore”

Allegro

Adagio un poco mosso

Rondò – Allegro

Compiuti gli studi musicali al Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, Massimiliano Stefanelli guida dal 1986 numerose orchestre (City of Birmingham Symphony Orchestra, Orchestra Sinfonica della RAI di Roma, Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, Montreal Symphony, Filarmonica di Bonn, Israel Symphony Orchestra, English Chamber Orchestra, Qatar Philharmonic la Spoleto Festival Orchestra, Charleston Symphony, Toronto Symphony, Orchestra della Fondazione Arena di Verona, Orchestra Sinfonica della Fondazione “Arturo Toscanini”). Dal 1990 è ospite di rinomati Festival internazionali e dei più importanti teatri italiani e internazionali (New York, Bonn, Siviglia, Mosca, Santander, Tel Aviv). Assistente di James Levine, Spiros Argiris, Alain Lombard e Yoram David, dal 1993 al 1996 è stato Vicedirettore Artistico del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli” di Spoleto e, nel 1996-97, Direttore Musicale della serie di concerti Intermezzi dello Spoleto Festival USA. Attualmente è Direttore Artistico e Direttore Musicale dell’Istituzione “Fondazioni all’Opera”. Fra le sue interpretazioni, sempre distinte per originalità e innovazione stilistica, dall’unanime consenso di pubblico e critica, si segnalano soprattutto Norma, La traviata, Tosca, la Cenerentola,  Trovatore, Andrea Chénier, Don Giovanni nello storico allestimento di Giorgio Strehler. Nel 2001 collabora con Franco Zeffirelli e l’Orchestra Sinfonica della Fondazione “Arturo Toscanini” di Parma per Aida e La traviata nel 2002. Ha inaugurato le stagioni liriche della Israeli Opera di Tel Aviv con Mefistofele e La traviata, per la quale ha diretto anche la CBSO premiata con il Royal Philharmonic Society Music Award. Ha al suo attivo tournée in Giappone per Tosca, Aida e Il trovatore con la regia di Franco Zeffirelli, Mosè in Egitto, il Trittico pucciniano, il ciclo completo delle Nove Sinfonie di Beethoven nei teatri del circuito abruzzese.

Formatosi sotto la guida di Maria Tipo, Andrea Lucchesini si impone all’attenzione internazionale giovanissimo, con la vittoria del Concorso Internazionale “Dino Ciani” presso il Teatro alla Scala di Milano. Suona da allora in tutto il mondo con le orchestre più prestigiose, collaborando con direttori quali Claudio Abbado, Semyon Bychkov, Roberto Abbado, Riccardo Chailly, Dennis Russell Davies, Charles Dutoit, Daniele Gatti, Gabriele Ferro, Gianluigi Gelmetti, Daniel Harding, Vladimir Jurowski, Gianandrea Noseda e Giuseppe Sinopoli. La sua ampia attività lo vede proporre programmi che spaziano dal repertorio classico all’oggi e gli vale già nel 1994 il riconoscimento dei musicologi europei da cui riceve – unico italiano finora – il Premio Internazionale Accademia Chigiana, mentre l’anno successivo il Premio “F. Abbiati” testimonia l’apprezzamento della critica italiana.

Andrea Lucchesini ha al suo attivo numerose incisioni discografiche per EMI International, per BMG, per AVIE Records, per Stradivarius. A partire dal 1990 il pianista si dedica anche alla musica da camera, realizzando in particolare una stretta collaborazione (anche discografica) col violoncellista Mario Brunello ed esplorando in varie formazioni il repertorio cameristico.

Convinto che la trasmissione del sapere musicale alle giovani generazioni sia un dovere morale, Lucchesini si dedica con passione all’insegnamento, attualmente presso la Scuola di Musica di Fiesole, della quale dal 2008 è anche direttore artistico. E’ inoltre invitato a tenere masterclass presso importanti istituzioni musicali europee, quali la Musik Hochschule di Hannover, il Sommer Wasserbuger Festspiele e il Mozarteum di Salisburgo Dal 2008 è Accademico di S. Cecilia.

Gli ultimi biglietti possono essere acquistati nella sede della Riccitelli (Via N. Sauro, 27 – 64100 Teramo – Tel: 0861-243777, Fax: 0861-254265) dalle 9 alle 13, online www.primoriccitelli.it, e la sera del concerto al Parco della Scienza.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi