Chieti. Nel mese di aprile, a partire dal Canada, inizia la caccia e la mattanza delle foche.

22 Marzo 2013 01:490 commentiViews: 7

Nel mese di aprile, a partire dal Canada, inizia la caccia e la mattanza delle foche.

Con questo massacro autorizzato delle foche si realizzano grandi guadagni per il traffico di pellicce.

La pelliccia bianca dei cuccioli è molto pregiata, come la carne e gli organi sessuali, che vengono venduti nei mercati asiatici.

Questi cuccioli hanno meno di tre mesi e non sanno nuotare, per cui restano sul ghiaccio, quindi facile preda degli uomini.

La mattanza è crudele…, vengono colpiti alla testa con una mazza munita di un arpione.

Spesso un solo colpo non uccide e quindi il “ matador” colpisce ancora…, per poi infilzarli con il gancio e trascinarli sul ghiaccio, spesso ancora in vita, per scuoiarli.

Si può notare lo sguardo supplichevole di questi cuccioli, e qualcuno vorrebbe reagire… mostrando i denti.

Si può bloccare da subito questa crudele, scellerata, insensata mattanza, che sta distruggendo una intera specie di animali e alterando l’equilibrio naturale di questa  zona del nostro pianeta , per la goduria degli uomini?

C’è ottimismo sul futuro del pianeta?

Luciano Pellegrini

Cell +39 340 4904001

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi