Abruzzo. OMBRINA MARE: CHIODI E SORGI NON LEGGONO LA POSTA

5 Marzo 2013 20:070 commentiViews: 9

OMBRINA MARE: CHIODI E SORGI NON LEGGONO LA POSTA

Lettera: lettera Min regione e comuni PROT. 14582 DEL 26.11.2012 (1)

La risposta del Presidente Chiodi alla mia interrogazione sul mancato parere della Regione Abruzzo nel procedimento relativo a Ombrina Mare è stata davvero sorprendente e ha confermato la sensazione peraltro assai diffusa sull’assoluta disattenzione del suo governo regionale sulla questione della “petrolizzazione”.

Io chiedevo a Chiodi come mai nel decreto del Ministero dell’Ambiente si prenda atto che “seppur sollecitata in data 11.07.2012 la Regione Abruzzo non ha fatto pervenire il proprio parere di competenza” e naturalmente ho citato le lettere rese note dal WWF.

Chiodi ha confermato ufficialmente quanto dichiarato già alla stampa nei giorni scorsi, cioè che la richiesta di parere citata nella bozza di decreto non sarebbe mai arrivata alla Regione Abruzzo.

Dato che la Regione non ha risposto alla richiesta di parere pensavo che entrambe le lettere citate dal WWF si  fossero perse lungo il tragitto e invece no…

Con mio grande stupore Chiodi ha specificato che invece la seconda lettera citata dal WWF, quella del 22 novembre 2012, sarebbe arrivata a destinazione ma che si trattava di una lettera inviata alla Regione solo per conoscenza essendo indirizzata agli enti locali. Essendo una lettera p.c. sostiene Chiodi non era una richiesta di parere.

Senza rendersene conto Chiodi ha involontariamente ammesso che QUANDO LE LETTERE LE RICEVONO COMUNQUE NON LE LEGGONO!

Infatti nella lettera del 22 novembre 2012 si faceva espressamente menzione della precedente comunicazione dell’11 luglio 2012 e del riavvio del procedimento concessorio sulla base dello sciagurato provvedimento pro-petrolieri votato in parlamento da PDL e PD. Nella stessa lettera si invitavano le amministrazioni in indirizzo a inviare osservazioni e pareri (inoltre in allegato c’era anche la lettera “scomparsa”).

Insomma la lettera del 22 novembre l’hanno ricevuta ma non l’hanno letta.

Purtroppo si deve constatare che il contrasto alla petrolizzazione e più in generale la tutela dell’ambiente non sono probabilmente mai state tra le priorità che il Presidente ha dato al suo direttore Sorgi se questo ”superman” non si è attivato presso il Ministero nonostante i numerosi articoli di stampa sul pericolo imminente e se una lettera così importante non è stata nemmeno oggetto di una qualche attenzione.

D’altronde la Regione Abruzzo aveva dimenticato di esprimersi nel 2010 anche sulle due concessioni in mare della Petroceltic che sono stati annullate grazie ai ricorsi presentati dalla Regione Puglia, dal Comune di Vasto e dalle associazioni ambientaliste.

Maurizio Acerbo, consigliere regionale PRC

P.S.: domani il video del question time dovrebbe essere disponibile su you tube.

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi