Il Rotary Club Teramo e le “province di confine”

22 febbraio 2013 22:590 commentiViews: 25

Il Rotary Club Teramo e le “province di confine”

Giovedì 21 febbraio 2013, nel ristorante “I Tigli” dell’Hotel Abruzzi di Teramo, il Rotary Club Teramo, presieduto da Domenica Arangiaro ha affrontato un tema che nell’ultimo periodo è stato molto dibattuto: quello sulle Province.

Dopo i consueti inni e ringraziamenti, il presidente, prima di entrare nel vivo del dibattito, ha rammentato che il 23 febbraio, è l’anniversario della fondazione del Rotary “e siamo chiamati – ha detto la Arangiaro – a ricordare la figura e l’opera del nostro fondatore Paul Percy Harris” la cui biografia è stata ripercorsa dal Segretario del Club Vincenzo Magnano.

Il consocio Adelmo Marino ha, poi, introdotto l’argomento della serata attraverso cenni storici sulla città di Teramo e sulla nascita della sua provincia.

Dopo la lettura del curriculum da parte del socio e futuro Presidente del Club, Bernardo Cardinale, il professor Romano Orrù, Ordinario di Diritto costituzionale italiano e comparato nella Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Teramo – ospite e relatore della serata – ha parlato delle “province di confine” nel procedimento di riordino degli enti provinciali: il caso dei territori di Teramo e Ascoli Piceno spiegando come queste due realtà siano “divise, ma allo stesso tempo omogenee per popolazione, territorio e struttura economica” e come la problematica delle province “è data dal confine provinciale che si sovrappone a quello regionale”.

Presenti all’incontro anche Piera De Antoniis, Presidente del Rotary Club Teramo Centenario; Giuseppe Paolo Oreglia, Presidente del Rotary Club Teramo Est; Stefano Baglioni, Presidente del Rotary Club Ascoli Piceno e Manola Di Pasquale, Presidente del Lions Club Teramo.

Info: www.rotaryteramo.it

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi