Teramo. Le Guardie Zoofile Oipa Teramo sequestrano un cane vittima di maltrattamenti.

15 Gennaio 2013 20:300 commentiViews: 107

Le Guardie Zoofile Oipa Teramo sequestrano un cane vittima di maltrattamenti.

In provincia di Teramo una famiglia deteneva una cagnolina in uno stato di crudeltà indescrivibile.

La povera bestiola era all’apparenza soltanto il corpicino di un cane quasi inanimato, con una zampa fratturata in passato e mai curata, denutrita, dolori articolari, grave stomatite e dermatite.

La cagnolina di piccola taglia era riversa dentro una cuccia sporca e fredda, legata ad una catena corta e senza senso, visto che a stento riusciva a fare anche il minimo movimento.

Dai suoi occhi traspariva tanto dolore, ma soprattutto la rassegnazione alle sofferenze e umiliazioni di una vita che nessun essere vivente meriterebbe.

Il comportamento dei proprietari era di palese disprezzo nei confronti del cane, infatti la povera bestiola era costretta a mangiare il suo cibo sopra un cumulo di vecchi escrementi senza avere neanche diritto ad una ciotola.

La cagnolina non veniva chiamata neanche per nome, infatti sembrava non averne uno, nessuno sapeva nulla di lei ma grazie all’intervento delle Guardie Zoofile Oipa di Teramo, la piccola è stata liberata per sempre da quell’inferno che l’avrebbe certamente condotta alla fine più atroce.

Ora la cagnolina ha un nome, Minnie, ha trovato chi si prende cura di lei dandole tutto l’amore di cui ha bisogno.

Inoltre l’ex proprietario è stato denunciato perché giustizia venga fatta.

Le Guardie Zoofile Oipa, ringraziano la Procura di Teramo che ha subito convalidato il sequestro.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi