Martinsicuro. La Destra: Mega depuratore di Villa Rosa: Giovannelli, Camaioni e Ciapanna danno finalmente ragione a LA DESTRA

16 gennaio 2013 23:220 commentiViews: 29

Mega depuratore di Villa Rosa: Giovannelli, Camaioni e Ciapanna danno finalmente ragione a LA DESTRA


Val Vibrata, 15 gennaio 2013 –  Il depuratore di Villa Rosa, quello consortile di Alba Adriatica e Martinsicuro per intenderci (anche se vi sono collegate strutture di Colonnella e di Corropoli), sarà sostituito. Era ora. Ma quanti soldi è costato? E quanti soldi costerà il nuovo?

Alla fine degli anni Settanta, all’epoca della sua costruzione, fu già contestato perché “gemello” di un altro esistente e inefficiente. Ne fu contestata anche l’ubicazione perché, contrariamente a quanto previsto, fu realizzato sulla sponda NORD del Vibrata, nel territorio di Martinsicuro, invece che a SUD nel territorio di Alba.

Nel frattempo ha subito altri interventi: adeguamento e sostituzione di pompe, allargamenti, il mega progetto denominato “disinquinamento della costa Vibrata – Salinello” (costato quasi 25 miliardi delle vecchie lire di soldi pubblici) realizzato da una Coop di Forlì. Per non parlare: degli oltre 200 milioni di indennizzi per gli espropriati (e le conseguenti spese legali), dell’inquinamento, dei danni agli operatori turistici e all’immagine del nostro mare, delle infinite indagini dell’Autorità Giudiziaria. E potrei continuare ancora.

E oggi? Si preventivano, così leggo, 11,5 milioni di euro. Saranno sufficienti? Il nuovo progetto richiederà, come quello passato, continui investimenti? L’ennesima “tegola” proveniente dal depuratore: una condanna al Comune di Martinsicuro a pagare 557mila euro per l’esproprio realizzato nel 1994, oggi lievitati a 815mila. La Destra ha, da sempre, contestato i continui investimenti sul depuratore considerandoli inutili, oltreché dispendiosi e onerosi. Oggi, il Sindaco di Alba, ….. Giovannelli, il Sindaco di Martinsicuro, …. Camaioni, il Vice Presidente del Ruzzo, ….. Ciapanna, convengono la nuova realizzazione licenziata dal Direttore Ufficio Lavori Pubblici Regionale Caputi[1].

Noi chiediamo che vengano resi pubblici: il progetto, il preventivo di spesa, l’esatta ubicazione del nuovo depuratore, la fine delle strutture dell’attuale depuratore, l’utilizzo futuro di quel sito, il costo della bonifica.

È ora che questi megaprogetti vengano concertati e programmati alla luce del sole, e non come fatto fino ad oggi. Ancora una volta i fatti ci hanno dato ragione, a dispetto di tutte quelle persone che ci hanno tacciato di essere “farneticanti”. Ci auguriamo che i fatti non ci diano ragione anche rispetto agli argini del Torrente Vibrata. Continueremo a vigilare, come sempre fatto, anche in occasione della realizzazione del nuovo “mega depuratore” e non mancheremo di informare i reali proprietari del denaro pubblico, ovvero i Cittadini e tutti coloro che “subiranno” questa realizzazione.

Stefano Flajani

Referente La Destra Val Vibrata

GOOGLE +/FACEBOOK/TWITTER

http://valvibratasedestra.blogspot.com/


[1] http://ilcentro.gelocal.it/teramo/cronaca/2013/01/13/news/arriva-il-mega-depuratore-per-alba-e-villa-rosa-1.6345055
print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi