L’Aquila. RIPRISTINARE LA NORMALE EROGAZIONE DI PRESTITI ALL’ECONOMIA

22 Gennaio 2013 11:090 commentiViews: 8

RIPRISTINARE

LA NORMALE EROGAZIONE DI PRESTITI ALL’ECONOMIA

L’AQUILA. Martedì 29 gennaio 2013, all’AQUILA, la Sala Conferenze “Tre Marie” (presso la sede dell’Archivio di Stato – Nucleo Industriale Bazzano) alle ore 18,00, ospiterà la Conferenza “Ripristinare la normale erogazione di prestiti all’economia” del  professor Francesco Lenoci, Docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore – Milano.

La Conferenza  è organizzata dall’Azienda Agricola “Tre Marie”,  in collaborazione con la Sala Conferenze “Tre Marie”, con il patrocinio di Camera di Commercio dell’Aquila, Confindustria L’Aquila, ANCE L’Aquila, Confcommercio Provincia  dell’Aquila, Apindustria L’Aquila.
La Conferenza è organizzata nell’ambito delle azioni positive di contrasto alla crisi socio-finanziaria in atto e allo scopo di favorire la divulgazione della conoscenza tecnica e finanziaria nelle piccole e medie imprese operanti nel territorio. Costituisce evento accreditato per il riconoscimento dei crediti formativi presso l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili dell’Aquila e l’Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia dell’Aquila.

Come ne veniamo fuori da un contesto in cui, da un lato, le banche non possono o non vogliono esporsi nell’indicare alle imprese criteri e informazioni per poter accedere al credito e intendono mantenere una grande/totale discrezionalità nel valutare in modo specifico ogni situazione e, dall’altro lato, le imprese non hanno ancora metabolizzato i cambiamenti avvenuti nel mercato del credito in questi ultimi anni e non sanno come supportare le nuove richieste di sostegno finanziario?

La  risposta il professor Francesco Lenoci l’ha formulata nel Libro, fresco di stampa e disponibile anche in versione digitale, presentato per la prima volta in Abruzzo, “Nuova Centrale dei Rischi – come leggerla, rielaborarla e interpretarla”, Ipsoa, novembre 2012, di cui è Autore con Stefano Peola.

La risposta prevede l’assegnazione di ruoli e specifici compiti a imprese, professionisti, banche, confidi e camere di commercio, che debbono essere – finalmente – in grado di dialogare di affidamenti o di revoca dei medesimi sulla base di un documento fondamentale ai fini del merito creditizio qual è, appunto  la Centrale dei Rischi.

Alla Conferenza farà seguito un Dibattito.

L’ingresso è libero.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi