Giulianova. Premio Ettorre: il Primo Premio è andato a Monica Cece del Liceo Aristico Manzù di Campobasso con l’opera Dissolvenze

2 Maggio 2010 19:430 commentiViews: 86

Venerdì 30 aprile 2010 al Museo d’Arte dello Splendore è avvenuta la proclamazione dei vincitori del Premio di Arte Visiva Sandro Ettorre, aperto agli studenti dei licei artistici delle regioni Abruzzo Marche Molise Lazio e Emilia Romagna e indetto dal Centro culturale San Francesco, dal Lions club e dall’Amministrazione comunale di Giulianova.

Nella sala era esposta  di Ettorre, artista giuliese scomparso prematuramente quattro anni fa, l’ultima produzione, quella dedicata alle città, 16 tele di piccolo e grande formato, datate dal 2003 al 2006, mentre  le immagini delle opere dei giovani partecipanti venivano proiettate su un grande schrmo.

Nell’affollata serata, dopo gli interventi del sindaco di Giulianova  e del Presidente del Lions di Giulianova, Antonio Ragionieri, il Presidente della giuria dott.ssa Anna Imponente, soprintendente ai beni  storici artistici e etnoantropologici della Regione Lazio, ha premiato i tre vincitori:

il Primo Premio è andato a Monica Cece del Liceo Aristico Manzù di Campobasso con l’opera Dissolvenze,

il secondo a Giada Pignotti del  liceo artistico Licini di Porto San Giorgio, con Welcome to the jungle

il terzo ad Alberto Fiorentino del Liceo  Artistico statale di Teramo che ha proposto Underground city.

I premi in denaro ammontano a 1500, 1200, 1000 euro.

L’esposizione delle opere dei ragazzi è visitabile al Centro culturale San Francesco fino al 21 maggio con il seguente orario: dal lunedì al venerdì 08,30-13.00 e 14.30-19.00; sabato solo 08.30-13,00.

Centro culturale San Francesco-Giulianova

Altre Notizie:

  1. http://www.giulianovanews.it/2010/04/giulianova-premio-arte-visiva-sandro-ettorre/
  2. Sandro Ettorre

Chi era Sandro Ettorre?

SANDRO ETTORRE

Sandro Ettorre è nato a Giulianova il 12 aprile 1956.

Diplomato al Liceo Artistico di Teramo nel 1975, si trasferisce a Roma dove prosegue gli studi all’Accademia di Belle Arti.

Lavora nello studio del Maestro marchigiano, Augusto Ranocchi, a quel tempo docente di decorazione pittorica e impegnato nella progettazione e realizzazione di importantissimi murales e mosaici come quello per esempio dell’abside della Chiesa della Pietà di Lamezia Terme.

Negli stessi anni, sempre a Roma, lavora con John O’Brian alla ricerca di soluzioni di Grafica Informale, confrontandosi così con un allora giovane ma già originale esponente della cultura americana.

Nel 1978, a Giulianova, esegue un intervento nell’ambito della manifestazione “Agorà” curata da Franco Summa.

Più volte, tra gli anni ’70 e ’80, è segnalato dalla critica dell’importante Premio Internazionale Sinaide Ghi di Roma.

A Teramo partecipa con lavori presentati in collaborazione con Achille Tuzzoli alle mostre “Artisti per la pace”.

Ancora in “Agorà”, a Giulianova, nel 1991 presenta una scultura in ferro e mattoni poi esposta in permanenza al Palazzo dell’Emiciclo de L’Aquila.

Dal 1994 al 1995 realizza diverse sculture in resina e poi torna all’approfondimento delle tecniche di grafica, fondando con altri artisti lo Studio Calcografico “Painting”. Proprio per le Edizioni d’Arte Painting, progetta un curatissimo libro d’arte, a tiratura limitata, “Calicut”: anche una sua calcografia, assieme a quella di altri, funge da illustrazione della novella.

Torna alla pittura nei primi anni del 2000, affrontando la tematica della città.

Sandro Ettorre muore il 23 aprile del 2006, dopo una lunga malattia.

http://www.giulianovanews.it/2010/04/giulianova-il-30-aprile-cerimonia-di-premiazione-del-concorso-“sandro-ettorre/

http://www.giulianovanews.it/2010/02/giulianova-regolamento-e-scheda-1°-premio-di-arti-visive-intitolato-alla-memoria-dellartista-giuliese-sandro-ettorre-edizione-2010/

print

Tags:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi